WTA Miami (16)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Sab Feb 18, 2012 11:02 pm

- Miami - USA

20 – 31 marzo

Tier:
Prize Money: $4,828,050
Surface: Hard/Outdoors


Vincitrice uscente: Victoria Azarenka



(pic by SEO off site)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Gio Mar 01, 2012 11:34 pm

- Miami - USA


Entry List

Azarenka, Victoria BLR
Kvitova, Petra CZE
Sharapova, Maria RUS
Wozniacki, Caroline DEN
Stosur, Samantha AUS
Radwanska, Agnieszka POL
Bartoli, Marion FRA
Zvonareva, Vera RUS
Li, Na CHN
Petkovic, Andrea GER
Schiavone, Francesca ITA
Williams, Serena USA
Jankovic, Jelena SRB
Lisicki, Sabine GER
Pavlyuchenkova, Anastasia RUS
Cibulkova, Dominika SVK
Peng, Shuai CHN
Ivanovic, Ana SRB
Kuznetsova, Svetlana RUS
Hantuchova, Daniela SVK
Goerges, Julia GER
Vinci, Roberta ITA
Pennetta, Flavia ITA
Medina Garrigues, Anabel ESP
Kanepi, Kaia EST
Kirilenko, Maria RUS
Kerber, Angelique GER
Safarova, Lucie CZE
Wickmayer, Yanina BEL
Clijsters, Kim BEL
Cetkovska, Petra CZE
Niculescu, Monica ROU
Petrova, Nadia RUS
Errani, Sara ITA
Zheng, Jie CHN
Hercog, Polona SLO
Peer, Shahar ISR
McHale, Christina USA
Martinez Sanchez, Maria Jose ESP
Gajdosova, Jarmila AUS
Pervak, Ksenia KAZ
Makarova, Ekaterina RUS
Barthel, Mona GER
Scheepers, Chanelle RSA
Begu, Irina-Camelia ROU
Voskoboeva, Galina KAZ
Hradecka, Lucie CZE
Paszek, Tamira AUT
Benesova, Iveta CZE
Pironkova, Tsvetana BUL
Zakopalova, Klara CZE
Bacsinszky, Timea SUI
Zahlavova Strycova, Barbora CZE
Cirstea, Sorana ROU
Suarez Navarro, Carla ESP
Erakovic, Marina NZL
Baltacha, Elena GBR
Larsson, Johanna SWE
King, Vania USA
Chakvetadze, Anna RUS
Halep, Simona ROU
Dulgheru, Alexandra ROU
Parmentier, Pauline FRA
Oprandi, Romina SUI
Morita, Ayumi JPN
Yakimova, Anastasiya BUL
Martic, Petra CRO
Dokic, Jelena AUS
Mattek-Sands, Bethanie USA
Dulko, Gisela ARG
Rybarikova, Magdalena SVK
Brianti, Alberta ITA
Pous-Tio, Laura ESP
Johansson, Mathilde FRA
Arvidsson, Sofia SWE
Greta Arn CAN
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Sab Mar 17, 2012 11:15 pm

Miami - USA



annunciate le Wild Cards

in attesa di conoscere il Main Draw, che sara' pubblicato lunedi' in giornata, e' stata ufficializzata la lista delle giocatrici che hanno ottenuto una WC per il MD:

Venus Williams (USA)

Aleksandra Wozniak (CAN),

Olivia Rogowska (AUS),

Alisa Kleybanova (RUS),

Bojana Jovanovski (SRB),

Heather Watson (GBR),

Garbine Muguruza Blanco (ESP),

Zhang Shuai (CHN).
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Mar Mar 20, 2012 12:35 am

Miami - USA



Main Draw

[1] Victoria Azarenka (BLR) bye
Q vs Michaella Krajicek (NED)
[WC] Heather Watson (GBR) – Sorana Cirstea (ROU)
[27] Lucie Safarova (CZE) bye

[18] Angelique Kerber (GER) bye
Jie Zheng (CHN) – Lucie Hradecka (CZE)
Anna Tatishvili (GEO) – Tamira Paszek (AUT)
[16] Dominika Cibulkova (SVK) bye

[11] Francesca Schiavone (ITA) bye
Anastasia Yakimova (BLR) – Ksenia Pervak (KAZ)
[WC] Alisa Kleybanova (RUS) – Johanna Larsson (SWE)
[22] Maria Kirilenko (RUS) bye

[32] Nadezda Petrova (RUS) bye
Simona Halep (ROU) – Carla Suarez Navarro (ESP)
Q vs– Polona Hercog (SLO)
[7] Marion Bartoli (FRA) bye

[3] Petra Kvitova (CZE) bye
[WC] Venus Williams (USA) – Kimiko Date-Krumm (JPN)
[WC] Aleksandra Wozniak (CAN) – Eleni Daniilidou (GRE)
[28] Monica Niculescu (ROU) bye

[20] Daniela Hantuchova (SVK) bye
Q vs Q
Vania King (USA) – Laura Pous-Tio (ESP)
[15] Ana Ivanovic (SRB) bye

[9] Vera Zvonareva (RUS) bye
Ayumi Morita (JPN) – [WC] Garbine Muguruza Blanco (ESP)
Lourdes Dominguez-Lino (ESP) – [WC] Bojana Jovanovski (SRB)
[24] Flavia Pennetta (ITA) bye

[31] Kaia Kanepi (EST) bye
Q vs Silvia Soler-Espinosa (ESP)
Magdalena Rybarikova (SVK) vs Q
[5] Agnieszka Radwanska (POL) bye


[6] Samantha Stosur (AUS) bye
Klara Zakopalova (CZE) vs Q
Chanelle Scheepers (RSA) – Irina-Camelia Begu (ROU)
[25] Anabel Medina Garrigues (ESP) bye

[21] Roberta Vinci (ITA) bye
Tsvetana Pironkova (BUL) – Petra Martic (CRO)
[WC] Shuai Zhang (CHN) – Elena Baltacha (GBR)
[10] Serena Williams (USA) bye

[14] Julia Goerges (GER) bye
Jarmila Gajdosova (AUS) – Kim Clijsters (BEL)
Marina Erakovic (NZL) – Mathilde Johansson (FRA)
[23] Yanina Wickmayer (BEL) bye

[29] Petra Cetkovska (CZE) bye
Galina Voskoboeva (KAZ) – Christina McHale (USA)
Q vs Barbora Zahlavova Strycova (CZE)
[4] Caroline Wozniacki (DEN) bye

[8] Na Li (CHN) bye
Alberta Brianti (ITA) vs Q
Elena Vesnina (RUS) – Iveta Benesova (CZE)
[26] Svetlana Kuznetsova (RUS) bye

[17] Shuai Peng (CHN) bye
[WC] Olivia Rogowska (AUS)vs Q
Gisela Dulko (ARG) – Sofia Arvidsson (SWE)
[12] Sabine Lisicki (GER) bye

[13] Jelena Jankovic (SRB) bye
Mona Barthel (GER) – Greta Arn (HUN)
Ekaterina Makarova (RUS) – Jelena Dokic (AUS)
[19] Anastasia Pavlyuchenkova (RUS) bye

[30] Sara Errani (ITA) bye
Pauline Parmentier (FRA) vs Q
Shahar Peer (ISR) vs Q
[2] Maria Sharapova (RUS) bye
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Mar Mar 20, 2012 8:58 pm

Miami - USA



chi continua e chi no ...

T. Pironkova (Bul) d. P. Martic (Cro)
H. Watson (Gbr) d. S. Cirstea (Rou)
S. Zhang (Chn) d. E. Baltacha (Gbr)
M. Erakovic (Nzl) d. M. Johansson (Fra)
E. Makarova (Rus) d. J. Dokic (Aus)
J. Zheng (Chn) d. L. Hradecka (Cze)
M. Barthel (Ger) d. G. Arn (Hun)
L. Dominguez L. (Esp) d. B. Jovanovski (Srb)
S. Halep (Rou) d. C. Suarez N. (Esp)
A. Kleybanova (Rus) d. J. Larsson (Swe)
A. Tatishvili (Geo) d. T. Paszek (Aut) (ritiro)
C. Scheepers (Rs) d. I. C. Begu (Rou)




(photo by Getty Images)

Alysa Kleybanova, dopo aver sconfitto la malattia,
oggi ha vinto la sua prima battaglia in campo

Sono passati 10 mesi dal torneo di Roma, l'ultimo giocato prima del ritorno odierno. 10 mesi dopo la grande paura e la convivenza col "linfoma di Hodgkin", un particolare tipo di cancro. 10 mesi, ma Alisa Kleybanova ha vinto, come si suol dire in questi, il match più importante della sua carriera: la russa questa sera è tornata a giocare un incontro nel circuito WTA. "Stavo giocando con il tumore, non mi sentivo bene ma stringevo i denti. Poi ho deciso di fare dei controlli ma nessuno poteva immaginare qualcosa di tanto grave" - Alisa ha poi continuato - "Mi è mancata molto la competizione, ciò che mi piace di più di questo sport sono proprio i tornei, le vittorie, le emozioni che si provano. Forse è stato proprio ciò ad aiutarmi a lottare contro la mia malattia".

E quale miglior lieto fine di una gran vittoria in rimonta al rientro? A farne le spese è Johanna Larsson, nr. 64 del ranking, sconfitta col punteggio di 2-6 6-3 6-2.

Lo spirito indomito della russa si evince sin dall'inizio del match: dopo il break in apertura, la Kleybanova tiene la battuta al termine di un lunghissimo gioco. Così, dopo i primi due turni Alisa ha già servito 30 punti e annullato 8 delle 9 palle break concesse. Tuttavia la Larsson non accusa alcun calo, e sul 4-2 piazza l'allungo che la porta sul 6-2. Ma come nelle più belle favole, l'ex top 20 gioca un secondo set meraviglioso volando sul 4-1 e conservando gelosamente il vantaggio sino al 6-3. La russa, quindi, sfrutta l'onda a lei favorevole e gioca in maniera incredibile la frazione decisiva portandosi prima sul 5-1, incorniciando l'impresa sul 6-2 finale.

Nella conferenza stampa pre-match, la Kleybanova aveva affermato:
"E' stato un anno difficile, ma ho deciso di dare il 100% per i restanti giorni della mia vita".
Lo sport è anche questo: bentornata Alisa!
TWI (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Mer Mar 21, 2012 6:52 pm

Miami - USA

Brianti ... out all' esordio

chi continua e chi no ...
day 2

S. Ardvisson (Swe) d. G. Dulko (Arg)
I. Benesova (Cze) d. E. Vesnina (Rus)
K. Clijsters (Bel) d. J. Gajdosova (Aus)
S. Foretz (Fra) d. O. Rogowska (Aus)
B. Zahlavova S. (Cze) d.V. Dushevina (Rus)
S. Peer (Isr) d. A. Cornet (Fra)
M. Czink (Hun) d. A. Brianti (Ita) 61 – 62

Inizia e finisce subito l' avventura di Alberta Brianti, eliminata malamente da Melinda Czink (Q). Alberta non ha saputo contrastare il gioco mancino dell' avversaria e non e' mai entrata nel match. La Brianti era stata eliminata dalla Czink anche nel 2008 .
V. Savinykh (Rus) d. K. Zakopalova (Cze)
V. Williams (Usa) d. K. Date (Jpn)
S. Stephens (Usa) d. P. Parmentier (Fra)
A. Wozinak (Can) d. E. Danilidou (Gre)
V. King (Usa) d. L. Pous Tio (Esp)
M. Krajicek (Ned) d. E. Birnerova (Cze)
M. Keys (Usa) d. M. Rybarikova (Svk)
K. Bondarenko (Ukr) d. U. Radwanska (Pol)
P. Hercog (Slo) d. J. Hampton (Usa)
B. G. Muguruza (Esp) d. A. Morita (Jap) (ritiro)
K. Pervak (Kaz) d. A. Yakimova (Blr)
S. Soler E. (Esp) d. M. Doi (Jpn)
C. McHale (Usa) d. G. Voskoboeva (Kaz)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Gio Mar 22, 2012 7:07 pm

Miami - USA


Vinci... SI' // Errani ... OUT

chi continua e chi no ...


M. Barthel (Ger) d. J. Jankovic (Srb) 60 – 63
S. Lisicki (Ger) d. S. Ardvisson (Swe) 63 – 62
R. Vinci (Ita) d. T. Pironkova (Bul) 75 – 61
K. Clijsters (Bel) d. J. Goerges (Ger) 62 - 75
C. Scheepers (Rsa) d. A. Medina G. (Esp) 16 – 64 - 60
S. Peng (Chn) d. S. Foretz (Fra) 61 – 62
Y. Wickmayer (Bel) d. M. Erakovic (Nzl) 63 – 64
S. Williams (Usa) d. S. Zhang (Chn) 62 – 63
I. Benesova (Cze) d. S. Kuznetsova (Rus) 16 – 76(97) – 76(97)
E. Makarova (Rus) d. A. Pavlyuchenkova (Rus) 61 – 62
S. Stosur (Aus) d. V. Savinykh (Rus) 64 – 60
M. Sharapova (Rus) d. S. Peer (Isr) 46 – 63 – 63
S. Stephens (Usa) d. S. Errani (Ita) 36 – 62 – 75
Li Na (Chn) d. M. Czink (Hun) 75 – 62
P. Cetkovska (Cze) d. C. McHale (Usa) 06 – 75 – 61
C. Wozniacki (Den) d. B. Zahlavova S. (Cze) 64 – 60


Spesso e volentieri Roberta Vinci ci ha abituato a recuperi prodigiosi ed oggi è stata di nuovo protagonista di un grande comeback. Sotto 1-5 nel primo set contro la bulgara Tzevetana Pironkova, la tarantina ha pensato bene di non arrendersi e di lottare fino a recuperare e poi vincere il primo set, piazzando un parziale di 6 giochi consecutivi. Inevitabile il crollo della ex semifinalista di Wimbledon nel secondo set, vinto da Roberta per 61.
Troppa la delusione per un set che sembrava nelle sue mani. Lo scorso anno si ricordano almeno 6-7 match dove la Vinci partì male per poi pian piano recuperare. Al terzo turno, la Vinci avrà Serena Williams.

Delusione per Sara Errani, estromessa dal torneo per mano di Sloane Stephens. La diciannovenne americana è riuscita nell'impresa di recuperare un set di svantaggio alla nostra rappresentante, mettendo in mostra quantomeno un gran carattere, nonostante le mille occasioni sprecate. E' stata infatti Sara Errani ad aggiudicarsi la prima frazione di gioco piazzando due break e senza perdere mai la battuta. Tutt'altro è stato il secondo set con la bolognese incapace di vincere i propri game di servizio e in grado di racimolare soltanto due games. Il parziale decisivo è stato la fiera dei servizi smarriti. Dopo una prima grande occasione di servire per il match sul 5-4 la Stephens coglie l'occasione sul 6-5 chiudendo la contesa al dodicesimo gioco.
TWI (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Ven Mar 23, 2012 7:19 pm

Miami - USA


Flavia raggiunge Roberta al 3° turno
Francesca OUT all' esordio

circoletto per la wc Muguruza Blanco,
classe 1993, WTA R 208, vittoriosa sulla n° 9 del WTA R



(photo by GDFSuez off site)

i numeri della giornata

G. Muguruza B. (Esp) d. V. Zvonareva (Rus) 64 – 63
J. Zheng (Chn) d. A. Kerber (Ger) 76 (74) – 61
D. Cibulkova (Svk) d. A. Tatishvili (Geo) 75 – 61
S. Soler E. (Esp) d. K. Kanepi (Est) 75 – 63
A. Wozniak (Can) d. M. Niculescu (Rou) 46 – 63 – 64
A. Ivanovic (Srb) d. 64 – 75 V. King (Usa)
F. Pennetta (Ita) d. L. Dominguez L. (Esp) 64 – 26 – 60
M. Kirilenko (Rus) d. A. Kleybanova (Rus) 76 (71) – 63
A. Radwanska (Pol) d. M. Keys (Usa) 61 – 61
H. Watson (Gbr) d. L. Safarova (Cze) 62 – 61
V. Azarenka (Blr) d. M. Krajicek (Ned) 63 - 75
S. Halep (Rou) d. N. Petrova (Rus) 63 - 62
K. Pervak (Kaz) d. F. Schiavone (Ita) 64 – 46 - 75
D. Hantuchova (Svk) d. K. Bondarenko (Ukr) 67 (47) – 62 – 76 (74)
M. Bartoli (Fra) d. P. Hercog (Slo) 57 – 62 – 61
V. Williams (Usa) d. P. Kvitova (Cze) 64 – 46 – 60



doppio


S. Errani/R. Vinci (ITA) d. R. Kops-Jones/A. Spears (USA) 62 - 61


Flavia Pennetta vince senza convincere. La brindisina ha sconfitto la spagnola Lourdes Dominguez Lino in 3 set. Il match sulla carta si presentava agevole per la nostra portacolori, incapace però di chiuderlo in 2 parziali. Le note positive di questa prestazione sono poche, ma incoraggianti. Oltre all'approdo al terzo turno, risulta ottima la reazione dell'azzurra dopo il perentorio 6-2 subito nel secondo set. Un mix di orgoglio, grinta e talento che non ha lasciato scampo all'iberica. Negativo ancora una volta il rendimento al servizio, che fatica a tornare quello di un tempo. Anche oggi sono troppi i break concessi da Flavia, ben 5 per la precisione.
Ora per la Pennetta un altro match all'apparenza semplice, ma che in realtà nasconde delle insidie. Flavia sfiderà la giovane Garbine Muguruza Blanco, considerata da molti addetti ai lavori un talento da seguire con attenzione, capace di estromettere dal torneo Vera Zvonareva in 2 set.

Francesca Schiavone non convince, e soprattutto non vince invece con Ksenia Pervak.
La Schiavone giungeva al match forte del precedente di Brisbane a lei favorevole contro la russa, seppur giunto con un ritiro dell’avversaria, ma con i postumi della brutta influenza intestinale di Indian Wells, che l’aveva costretta addirittura in ospedale una settimana fa.

Partenza a dir poco raccapricciante per la Schiavone, capace di ritrovarsi in appena 15 minuti indietro sul 4-0, con i numeri all'insegna del 2: due break subiti, due soli punti conquistati al servizio, due doppi falli. Solo in questo frangente Francesca riesce a sbloccare l'impietoso tabellino tenendo la battuta e procurarsi anche una chance di accorciare le distanze nel gioco successivo, ma la Pervak risale e vola sul 5-1. Tuttavia al momento topico la kazaka accusa un passaggio a vuoto e sciupa due set-point consecutivi, permettendo alla milanese una timida rimonta sino al 5-4, ma chiamata nuovamente alla prova del 9 questa volta Ksenia non sbaglia e chiude sul 6-4.
Molto equilibrato invece il secondo parziale, che scivola via senza troppi sussulti sino al 5-4 per la Schiavone. E' il passaggio chiave: le prime palle break della frazione sono set-point e arrivano tutte in soccorso di Francesca, che ne sciupa 3 ma alla fine porta il set al terzo grazie al 6-4.
Nel terzo la leonessa rischia subito e annulla due possibilità di break nel game inaugurale. Scampato il pericolo, è la kazaka a scoprire il fianco e scivolare sul 3-0. La concentrazione all’azzurra svanisce, e la Pervak recupera fino al 3 pari. Francesca rischia il clamoroso ko perdendo in seguito il servizio nel nono game, ma si salva recuperando il 5 a 5. Quindi, complice il settimo doppio fallo della sua partita, il patatrack arriva, e la russa trova il break e quindi chiude dopo 2 ore e 40.
TWI (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Sab Mar 24, 2012 6:32 pm

Miami - USA



Vinci OUT


chi va agli ottavi ... e chi no
Day 1


S. Williams (Usa) d. R. Vinci (Ita) 62 – 61
E. Makarova (Rus) d. M. Barthel (Ger) 62 - 64
S. Lisicki (Ger) d. S. Peng (Chn) 64 - 75
Li Na (Chn) d. I. Benesova (Cze) 75 – 62
Y. Wickmayer (Bel) d. K. Clijsters (Bel) 64 – 76 (75)
M. Sharapova (Rus) d. S. Stephens (Usa) 64 – 62
C. Wozniacki (Den) d. P. Cetkovska (Cze) 63 – 75
S. Stosur (Aus) d. C. Scheepers (Rsa) 26 – 75 – 62

Serena divora Roberta: dopo la convincente vittoria sulla Pironkova maturata nell'esordio, Roberta Vinci abbandona il Torneo, sconfitta da Serena Williams, in un'ora e 8 minuti. Come temevamo, è andata a finire come negli unici due precedenti, risalenti a Wimbledon 2009 (stesso risultato) e Linz 2010 (Roberta costretta al ritiro quando era sotto di un set).
Troppo evidente la differenza tra la statunitense e l'italiana, capace di tener testa all'attuale n. 11 del ranking WTA soltanto nella prima metà del set d'apertura, per poi sprofondare con quattro servizi persi consecutivamente, arrivando a toccare un misero 42% di punti portati a casa tra prima (51%) e seconda (20%).
Già nel primo servizio giocato, Roberta era chiamata ad annullare un break point, per poi fare suo il game dell'1-1; nel gioco successivo, anche l'americana aveva qualche problema, chiudendo soltanto ai vantaggi. Sul 2-1 Serena riusciva ad intascare il primo break dell'incontro; ma la Vinci reagiva immediatamente, trovando l'immediato contro-break alla prima chance. Dopo aver pareggiato i conti, la Williams passava nuovamente a condurre, strappando per la seconda volta consecutiva il servizio alla pugliese, alla seconda opportunità, per il 4-2. Da qui in poi, il set scivolava comodamente nelle mani di Serena: terzo break consecutivo inflitto all'azzurra e prima frazione che terminava sul risultato di 6-2 dopo 38 minuti.
Il trend negativo relativo al servizio di Roberta Vinci proseguiva anche nel secondo set, dove l'azzurra cedeva subito a 30 il proprio turno di battuta. La Williams riusciva così ad allungare fino al 3-0 a suon di aces (ben 8 al termine dell'incontro). Nonostante il parziale nettamente sfavorevole, Roberta tornava a conquistare un game su proprio servizio (non accadeva dal secondo gioco del primo set). Questo era però l'unico guizzo dell'italiana, che dal 3-1 sprofondava nuovamente fino al 6-1 finale.
TWI (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Lun Mar 26, 2012 6:01 pm

Miami - USA



ottavi di finale



M. Sharapova (Rus) d. E. Makarova (Rus) 64 – 76 (73)
M. Bartoli (Fra) d. M. Kirilenko (Rus) 61 – 62
S. Williams (Usa) d. S. Stosur (Aus) 75 – 63
A. Radwanska (Pol) d. G. Muguruza B. (Esp) 63 – 62
Li Na (Chn) d. S. Lisicki (Ger) 36 – 64 – 62
V. Azarenka (Blr) d. D. Cibulkova (Svk) 16 – 76 (97) - 75
C. Wozniacki (Den) d. Y. Wickmayer (Bel) 76 (86) – 60
V. Williams (Usa) d. A. Ivanovic (Srb) 67 (47) – 62 – 62


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Mar Mar 27, 2012 5:59 pm

Miami - USA



quarti di finale
Day 1



M. Sharapova (Rus) d. Li Na (Chn) 63 - 60


C. Wozniacki (Den) d. S. Williams (Usa) 64 – 64



(photo by Reuters/Robert Sullivan)


doppio



S. Errani/R. Vinci (Ita) d. E. Makarova / J. Zheng (Rus/Chn) 63 – 63
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Mer Mar 28, 2012 5:46 pm

Miami - USA



quarti di finale
Day 2


A. Radwanska (Pol) d. V. Williams (Usa) 64 – 61

M. Bartoli (Fra) d. V. Azarenka (Blr) 63 – 63



(image by TB)


doppio

V. King / M. Niculescu (Usa/Rou) d. F. Pennetta / A. Medina G. (Ita/Esp) 75 – 62
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Gio Mar 29, 2012 6:00 pm

Miami - USA



semifinali




M. Sharapova (Rus) d. C. Wozniacki (Den) 46 - 62 - 64





A. Radwanska (Pol) d. M. Bartoli (Fra) 64 – 62

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Ven Mar 30, 2012 6:45 pm

Miami - USA



doppio

SFs Day




S. Errani/R. Vinci (Ita) d. G. Dulko / P. Suarez (Arg) 63 – 61



Sara Errani e Roberta Vinci volano in finale
Dopo aver messo in cassaforte i tornei di Monterrey e Acapulco, Sara Errani e Roberta Vinci tenteranno anche l'assalto al WTA di Miami. Le due italiane hanno infatti sconfitto in semifinale il duo sudamericano formato da Gisela Dulko e Paola Suarez.
Si trattava di un cliente sicuramente scomodo per Sara e Roberta, che si trovavano davanti la ex-numero 1 del mondo (quando era in coppia con Flavia Pennetta), che ormai sta trovando sempre più il giusto feeling anche con la Suarez.

Ed infatti il match all'inizio si fa subito complicato, con le sudamericane che conquistano il break in apertura e scappano avanti sul 3-0. Le italiane non riescono a mettere a segno molti punti con la prima di servizio (intorno al 40% per gran parte del set) e sono quindi costrette a giocare sempre in rimonta.
Brave a non demoralizzarsi sul 4-1 e 40-0 in favore di Dulko/Suarez, la Errani e la Vinci riescono a riacciuffare il game e proprio sul finale rimettono in gioco il set (sfruttando anche i 4 doppi falli totali delle avversarie). Sono loro a lanciare lo sprint finale, che non solo chiude il parziale, ma in un certo senso anche la partita, visto che da quel momento le nostre tenniste riacquistano ritmo e solidità.

Migliora il gioco, migliora il servizio (mentre crolla quello di Dulko/Suarez, con un 25% di punti ottenuti sulle prime) e le italiane viaggiano in scioltezza fino alla finale più prestigiosa della loro carriera (la quarta quest'anno) dopo quella degli Australian Open di gennaio.
TWI (n.d.r.)


Sara e Roberta incontreranno in finale la coppia russa

M. Kirilenko/ N. Petrova (Rus)
d. V. King/M. Niculescu (Usa/Rou) 63 – 64
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Sab Mar 31, 2012 3:56 am

Miami - USA




Quando Vika non c'è...
ballano Sharapova e Radwanskala


In assenza del loro incubo, Vika Azarenka, dominatrice di questa prima parte dell'anno, Agnieszka e Masha si sfidano per un titolo prestigioso e per affermarsi come "seconda forza" del circuito Wta.

Si diceva in occasione della finale del primo premier mandatory Wta della stagione, Indian Wells, due settimane fa, che nei grandi appuntamenti, il tennis femminile difficilmente "mente", presentando pressochè sistematicamente le migliori agli atti conclusivi dei tornei più importanti. E così a ben vedere, è stato anche a Miami, dove, caduta Vika Azarenka, sono puntualmente giunte in finale le due migliori giocatrici dopo la numero uno del mondo di questa parte iniziale della stagione.

C'è da scommettere che quando la stanca e lievemente infortunata Victoria Azarenka ha perso mercoledi sera il suo quarto di finale contro Marion Bartoli, Maria Sharapova e Agnieska Radwanska abbiano tirato un bel sospiro di sollievo e forse (almeno simbolicamente) stappato una bottiglia di spumante. Nel suo finora brillante 2012, Agnieska ha infatti perso sul campo solo da Vika, per ben quattro volte, l'ultima nei quarti in California conquistando due soli games.

Per il resto, ad esclusione della sconfitta per ritiro nel torneo di Kuala Lumpur, solo vittorie per la Radwanska, con il sigillo del titolo a Dubai. Maria Sharapova, dal canto suo, ha giocato quest'anno le due grandi finali di Melbourne ed Indian Wells, ed in entrambi i casi è stata sempre la bielorussa numero uno del mondo a respingerla duramente. Adesso, libere del loro incubo, la polacca e la siberiana possono sfidarsi a Miami per un titolo decisamente prestigioso e per vestirsi sempre più del ruolo di "seconda forza"" del circuito Wta, in attesa che la vacillante ma sempre potenzialmente fenomenale Petra Kvitova torni a far vedere che cosa è capace di fare e magari che i confortanti segnali di risveglio mandati da Caroline Wozniacki in questo torneo trovino ulteriori conferme nei prossimi eventi.

Ottimo il cammino della Radwanska fino ad ora: non si è fatta impressionare nè negli ottavi dalla rivelazione spagnola Muguruza Blanco, nè nei quarti dalla rediviva ma spossata Venus, ed ha infine regolato con calma la sua benefattrice Marion Bartoli, grazie anche ai problemi fisici di quest'ultima. Se si escludono le ombre nel rapporto con Azarenka e le loro conseguenze sul campo, per il resto la ragazza polacca appare sempre più serena, concentrata, capace con una notevole maturità di sfruttare le rilevanti qualità tecniche di cui è dotata.

Sull'altro versante del tabellone Maria Sharapova dopo aver sofferto all'esordio con la Peer, ha macinato Stephens, Makarova e Li Na con grande autorità. In semifinale, nella migliore partita (a giudizio di scrive) del torneo, non solo femminile, Masha ha una volta di più mostrato le sue eccezionali doti agonistiche, essendo stata capace di superare il trauma di un primo set perso 6-4 dopo aver condotto 4-1 e di piegare alla fine la regina spodestata Caroline, che mai aveva giocato in quel modo quando aveva la corona sulla testa.

Eccoci dunque, con Agnieska e Masha di fronte sul centrale di Miami. La consueta prassi di guardare i precedenti, oggi potrebbe anche non funzionare e condurci a conclusioni affrettate: Sharapova domina con un bilancio di 7-1, con la Radwanska che ha vinto solo una volta a Flushing Meadows quasi 5 anni fa. Ma sono 10 mesi che le due giocatrici non si incontrano, dagli ottavi di Roland Garros 2011, dove Maria vinse in due set tirati, mentre gli altri confronti sono del 2010 o precedenti. Nel frattempo Agnieska è molto cresciuta, anche se le rimane il problema del "punch", di quella sua difficoltà a possedere un colpo letale e definitivo. Grandi però sono le sue capacità tattiche, e numerose le variazioni che può apportare, con drop shot, palle senza peso, discese a rete, ed anche con la capacità di appoggiarsi d'incontro sui colpi pesanti delle avversarie.

Per contro Masha dovrà più che mai affidarsi, oltre che alle sue proverbiali doti caratteriali, ad una tattica decisa, aggressiva, che le consenta di colpire vincenti, specie con il magnifico cross di rovescio, dopo scambi brevi. Termometri indicativi per lei saranno come sempre un dritto che può essere croce o delizia, ed il servizio: inutile dire che una buona percentuale di prime sarà la base da cui partire per aggredire la Radwanska, mentre il ricorso a troppe seconde potrebbe farla precipitare nella tipica sindrome autodistruttiva a cui abbiamo più volte assistito.

In definitiva, la sfida di oggi è un confronto di dialettica tennistica: bisognerà che Masha "alzi la voce" subito, e con decisione, per intimidire e stroncare ogni velleità di replica di Agnieska; certo è che se non sarà decisa nel farlo, "il dialogo" si complicherà, ed in tal caso a prevalere potrebbe essere il fraseggio meno violento ma più vario e raffinato di una Radwakska che è capace di confondere e quindi in tal modo di piegare la sua illustre avversaria.
UBITennis (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Sab Mar 31, 2012 9:33 am

Miami - USA


Vincitrice 2012




(photo by Getty Images)


Agnieszka Radwanska (Pol)


d. M. Sharapova (Rus) 75 - 64



(photo Reuters)

Fallisce anche al 4° tentativo la possibilità di Maria Sharapova di conquistare Miami: ci riesce invece al primo colpo la polacca Agnieszka Radwanska, n.4 del mondo, che fa sua la finale, conquistando anche il 9° titolo della carriera. Confronto assai equilibrato, in cui a decidere alla fine sono solo due break. Alla lunga è la polacca a spuntarla, dimostrandosi molto più cinica e solida. Per Maria, già finalista lo scorso anno, una nuova delusione in una stagione al momento ricca di finali ma avara di titoli.

Maria Spreca, Agnieszka no. Sei sconfitte di fila in un bilancio di 7-1 a favore della tua avversaria, sono assi difficile da digerire, ma se la rivincita ha il gusto di un titolo nel prestigioso WTA di Miami, allora per la Radwanska anche il passato diviene meno amaro. Scambi duri ed equilibrati caratterizzano l’avvio del match, in cui entrambe le giocatrici traggono molto dai rispettivi servizi. Nel primo parziale entrambe le giocatrici ottengono ben oltre il 70% di punti con la prima palla, riuscendo a gestire al meglio la successiva fase di palleggio. Si viaggia senza sussulti fino al 2-2 pari, quando dopo un paio di errori gratuiti la Radwanska concede la prima palla break del confronto. Un back molto basso mette in crisi la russa, che spara in corridoio il successivo dritto. La polacca regge, tornando poco dopo avanti sul 3-2. Le incertezze della Radwanska al servizio si ripetono anche sul 3-3, in cui un maggior aggressività della russa viene premiata dalla seconda palla break della sua partita. La successiva risposta della Sharapova finisce a lato, e Agnieszka ribalta ancora il game girando avanti sul 4-3. Passata la pura, la polacca spazza ogni incertezza al servizio, e i successivi giochi volano via spediti fino al 5-5. Agnieska torna a trovare profondità nei suoi colpi e una maggiore solidità negli scambi, lasciando alla sua avversaria sempre un colpo in più. Con un buon turno al servizio la polacca recupera da 0-30 gira avanti 6-5, prima di piazzare la stoccata vincente. Nel 12° gioco due errori clamorosi a rete della siberiana lanciano la Radwanska sullo 0-40, che al 3° tentativo chiude il set in suo favore per 7-5 in 50 minuti e con solo 4 punti in più.

Sharapova rimandata. Il secondo set si apre con un game fiume in cui, nonostante i 7 minuti di lotta, Maria Sharapova non va oltre la parità, lasciando alla polacca l’occasione di salire 1-0. Il servizio nonostante tutto funziona, e senza troppe difficoltà Maria riesce a rimane in scia. Il confronto resta equilibrato, con entrambe le giocatrici incapaci di cambiare marcia a proprio favoro. La Sharapova prova a fare più gioco, assumendosi quei rischi in più che inevitabilmente producono errori gratuiti,(45 a fine partita). La miglior mobilità della polacca rende molto solido il suo palleggio permettendo a volte dei cambi di ritmo letali per la russa. Giunte rapidamente sul 3-3, la Sharapova prova un nuovo affondo, alimentando con una notevole aggressività in risposta la possibilità di una nuova palla break, che arriva puntuale sul 30-40. Il muro polacco però è invalicabile, e dopo un durissimo scambio, Maria sparacchia via l’ennesimo dritto, fallendo per la 3° volta la caccia al break. Più cinica e molto più presente nel match invece la Raswanska, che decide di non lasciare più alcuna chance alla sua avversaria, girando avanti sul 5-4. Chiamata per la seconda volta a salvare capre e cavoli, la Sharapova fallisce miseramente, lasciando scappare la polcacca sul 15-40, e regalandole il titolo con un rovescio sul fondo, che chiude il match sul 6-4 dopo 1 ora e 44 minuti di gioco. Dopo le finali a Melbourne ed Indian Wells, terza delusione consecutiva per la bella Maria. Dopo il successo di Dubai arriva invece il 2° trofeo della stagione per Agnieszka Radwanska, che conquista senza dubbio il torneo più prestigioso dei 9 messi in bacheca.
T.it (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  errex il Dom Apr 01, 2012 5:42 pm

Miami - USA


Vincitrici 2012

doppio



(photo by Getty Images through WTA off site)


Maria Kirilenko / Nadia Petrova (Rus)

d. S. Errani/R. Vinci (Ita) 76 (70) – 46 – 10/4
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA Miami (16)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum