Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Gio Mar 08, 2012 3:38 am



6 - 8 Aprile 2012


Spagna vs Austria

Francia vs USA

Repubblica Ceca vs Serbia

Argentina vs Croazia
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Gio Mar 08, 2012 3:39 am




Ufficializzate le Sedi


La maggior parte delle federazioni nazionali hanno sciolto in questi giorni la riserva sulle sedi prescelte per i match dei quarti di finale del World Group in programma nel week-end di Pasqua, cioè 6-8 aprile.


Spagna-Austria

Sede: Marina D’Or, Oropesa del Mar, Castellon
Superficie: terra rossa, outdoor

Come era ovvio che fosse gli iberici hanno scelta per il match di quarti di finale casalingo l’amata terra rossa.
Ricordiamo che la Spagna in casa vanta al momento 22 vittorie consecutive (gli ultimi a passare a domicilio delle furie rosse furono i brasiliani capeggiati da Gustavo Kuerten nel 1999, proprio nel mese di aprile), che sono un record da quando esiste il tabellone unico, mentre il record assoluto è udite udite proprio della nostra nazionale, che tra il 1948 (sconfitta dalla Cecoslovacchia di Jaroslav Drobny a Milano con in campo Cucelli e Del Bello) ed il 1964 (sconfitta a Torino contro la Svezia di Schmidt e Lundqvist, in campo per l’Italia Pietrangeli, Tacchini e Majoli)) infilò ben 28 successi di seguito tra le mura amiche.
Marina D’Or è un complesso turistico sul mare molto importante nella città vacanziera di Oropesa del Mar e molto rinomato per la qualità delle infrastrutture offerte.
I precedenti tra Austria e Spagna parlano a favore degli austriaci che conducono 3-1, l’ultima vittoria è stata nel 1995, l’ultimo anno guarda caso nel quale gli austriaci riuscirono a superare un turno nel tabellone principale prima di averlo fatto in questa edizione. Lo fecero proprio contro i prossimi avversari battuti a Vienna sul veloce indoor per 4-1. Per l’Austria allora in campo Muster, Schaller (fino all’anno scorso sulla panchina austriaca) e Antonistch (ottimo doppista), per la Spagna Bruguera, Carlos Costa ed Emilio Sanchez.
Entrambi i capitani sono al primo anno di esperienza nel ruolo, Alex Corretja per la Spagna, Clemens Trimmel per l’Austria.



Francia-Usa

Sede: Monte Carlo Country Club, Roquebrun-Cap-Martin
Superficie: terra rossa, outdoor

La location più suggestiva scelta per i quarti di finale, il prestigioso circolo di tennis del Country Club di Montecarlo ospiterà l’interessantissimo match tra Francia e Usa.
I francesi hanno fatto di tutto per ospitare sulla terra e all’aperto gli americani, speriamo sappiano trarre maggior vantaggio dalla scelta rispetto agli svizzeri (avversari degli Usa nel primo turno) che hanno combinato un mezzo pasticcio organizzativo a Friburgo.
Sfida antichissima è piena di match memorabili, spesso decisa dal fattore campo (uniche vittorie in trasferta quelle dei francesi nel 1927 a Philadelphia e quella degli americani nel 1982 a Grenoble).
I precedenti sono a favore degli Usa che prevalgono 8-7.
Il primo incontro tra le due nazioni è addirittura datato 1905, indimenticabili le sfide negli anni ’20 e ’30 tra Tilden da una parte e i “quattro moschettieri” francesi dall’altra (Lacoste, Borotra, Brugnon e Cochet) per celebrare le gesta dei quali fu costruito il Roland Garros.
Ma indimenticabile è anche la vittoria francese nella finale a Lione nel 1991 dove un giovanissimo Pete Sampras fu annichilito dalla classe di Leconte e dalla foga agonistica di Forget. Transalpini che in quell’occasione tornarono a conquistare la prestigiosa insalatiera dopo ben 59 anni.
L’ultimo match tra le due nazioni è stato disputato nel 2008 a Winston Salem, vittoria degli americani capeggiati da Roddick e Blake che trionfarono 4-1.



Repubblica Ceca-Serbia

Sede: O2 Arena, Praga
Superficie: terra rossa, indoor

La Repubblica Ceca torna a Praga dopo ben 6 anni (vittoria nei play-off contro la Svizzera di Federer che retrocesse nell’occasione in B) intenzionata a fare lo sgambetto allo squadrone serbo vincitore della Davis nel 2010.
Proprio all’anno d’oro della Serbia risale l’ultimo match tra le due squadre con vittoria in semifinale dei serbi per 3-2. In quell’occasione i padroni di casa orfani di Nole Djokovic nella prima giornata, seppero rimontare lo svantaggio di 2-1 grazie alla vittoria nella giornata conclusiva dell’attuale nr. 1 del mondo contro Berdyck (al quale rimontò un set) che fu poi da trampolino per la bella e decisiva vittoria di Tipsarevic contro Stepanek.
Quello è l’unico match disputato tra le due rappresentative ante divisione di Jugoslavia e Cecoslovacchia.
In totale invece i precedenti sono in perfetta parità, 5-5.
I cechi hanno sapientemente scelto la terra battuta per provare a conquistare la semifinale.



Argentina-Croazia

Sede: Parque Roca, Buenos Aires
Superficie: terra rossa, outdoor

Alla caccia di questa benedetta prima Davis i padroni di casa si affidano alla oramai collaudata struttura del Parque Roca di Buenos Aires, che sta all’Argentina del tennis come Twickenam sta all’Inghilterra del rugby.
La struttura è stata inaugurata nel 2006 e da allora non è mai passato nessuno in terra sudamericana in questa sede. Non solo, il team argentino non perde un match casalingo sulla terra dal 1998 quando sempre a Buenos Aires passarono in rimonta dall’1-2 gli slovacchi con in panchina “gattone” Mecir e in campo Hrbaty e Kucera (per gli argentini i due singolaristi erano Gumy e Squillari).
Due soli precedenti tra Argentina e Croazia, sempre a livello di quarti come in questa occasione e sempre vinti dai sudamericani per 3-2 con vittoria nel singolare decisivo.
Nel 2002 fu Gaudio a battere Karlovic in Argentina, nel 2006 fu Chela a battere Sasha Tuksar (che nell’occasione aveva sostituito Marin Cilic) a Zagabria.
UBITennis (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Lun Mar 19, 2012 5:29 am




Argentina-Croazia

Sede: Parque Roca, Buenos Aires
Superficie: terra rossa, outdoor


Martin Jaite ha scelto i nomi dei giocatori che sfideranno la Croazia. Dubbi invece in casa Serbia: Djokovic verso il no?

Lui aveva già espresso la sua volontà di esserci e oggi la conferma è arrivata: Juan Martin Del Potro sarà presente nella squadra argentina che dal 6 all'8 aprile affronterà la Croazia nei quarti di finale di Coppa Davis. La decisione è stata appena ufficializzata da Martin Jaite, che oltre a Del Potro ha anche selezionato David Nalbandian, Juan Monaco, Eduardo Schwank e Juan Ignacio Chela (quest'ultimo potrebbe rimanere alla fine escluso), ovvero la squadra che a febbraio aveva sconfitto la Germania.

Jaite aveva parlato con Del Potro dopo la sconfitta subita dal giocatore contro Roger Federer a Indian Wells, ma l'ex-campione degli Us Open aveva già deciso di mettersi a disposizione del team, ovviamente con il beneplacito del suo coach personale Franco Davin. Torna così a formarsi la squadra che ha portato la nazione alla finale dell'edizione 2011 della Coppa Davis, quando venne poi sconfitta dalla Spagna di Nadal per 3-1. Non è invece stata confermata ancora la formazione della Croazia, ma è probabile che della squadra faranno parte il rientrante Marin Cilic, Ivo Karlovic e Ivan Dodig.

La nazione che vincerà questo scontro dovrà vedersela in semifinale contro la vincente tra Repubblica Ceca e Serbia. Proprio in casa serba, ci sono ancora molti dubbi riguardanti Novak Djokovic: Il numero 1 del mondo vorrebbe esserci, ma la forma non certo smagliante espressa a Indian Wells ha fatto suonare un campanello d'allarme. Non è stato in realtà deciso ancora nulla e molto dipenderà da come andrà il torneo di Miami, ha assicurato il campione, forse però sempre più proiettato verso un rifiuto dell'eventuale chiamata.
TWI (n.d.r.)

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  qwerty il Ven Apr 06, 2012 6:47 am



DAY 1

SPAGNA - AUSTRIA (2 - 0)

N Almagro (Spa) d J Melzer (Aut) 62 62 64
D Ferrer (Spa) d A Haider Maurer (Aut) 61 63 61

FRANCIA - USA (1 - 1)

J Tsonga (Fra) d R Harrison (Usa) 75 62 26 62
J Isner (Usa) d G Simon (Fra) 63 62 75

da TWI (n.d.r.)

C'è voluto davvero poco alla Spagna per conquistare il primo punto nella sfida di quarti di finale contro l'Austria. Il numero due iberico, Nicolas Almagro, è infatti riuscito grazie ad una prestazione maiuscola ad annichilire ogni speranza degli ospiti, demolendo Jurgen Melzer in tre rapidi set, in meno di due ore di gioco.
Troppo nervoso l'austriaco, praticamente mai in partita nei primi due parziali, e scivolato in entrambi i casi rapidamente sotto nel punteggio. Nonostante due breakpoint annullati dal numero uno austriaco nel game d'apertura, Almagro ha vinto comodamente il parziale in appena 33 minuti, prima di issarsi sul 4/0 nel secondo set. Leggermente più serrata soltanto la terza frazione.
Ordinaria amministrazione anche per David Ferrer, che si è sbarazzato del modesto rivale, Haider Maurer, in appena 1 ora e 26 minuti di gioco e cedendo soltanto cinque games.

Non ha brillato Jo Wilfried Tsonga ma alla fine, seppur con qualche patema di troppo, è riuscito a spuntarla sul giovane Ryan Harrison in quattro set, regalando il primo punto ai transalpini.
Sulla terra rossa di Montecarlo il tennista made in Usa ha disputato un primo set estremamente combattivo, salvo arrendersi al fotofinish, pagando a caro prezzo la propria scarsa affinità con la superficie di gioco. Senza storia invece il secondo set, dominato da Tsonga, così come il quarto e ultimo parziale. Nel mezzo un set di pausa per il padrone di casa, per nulla abile ad ammazzare la partita e costretto ad un set in più dallo sfidante.
Nel quarto set decisivo l'avvio spumeggiante del francese, che ha subito preso il largo sul 3/0 e sul 4/1, prima di archiviare la pratica senza la minima sbavatura.
Nel secondo singolare John Isner ha rimesso tutto in discussione, grazie al secco 3 a 0 rifilato a Gilles Simon, schierato come titolare dopo una già disastrosa tourné in Sud America. Anche sul rosso europeo, e nonostante il pubblico amico, il francese ha rimediato una sonora sconfitta, giocando alla pari con Big John soltanto nella terza frazione. In precedenza tutto facile per l'americano, balzato avanti per 6/3 3/0 e servizio in un lampo.
avatar
qwerty

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 21
Località : Viareggio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Ven Apr 06, 2012 11:14 am







Tipsarevic e Cilic, che maratone!

La Serbia pareggia i conti con la Rep. Ceca, mentre Del Potro rimette in corsa l´Argentina





DAY 1

REP. CECA - SERBIA 1-1

Berdych b. Troicki 6-2 6-1 6-2

Nel primo singolare andato in scena oggi alla O2 Arena di Praga, Tomas Berdych ha passeggiato sulle ceneri di un Viktor Troicki pressochè inesistente. In tutti e tre i parziali, conclusi col punteggio di 6-2 6-1 6-2, il ceco ha preso subito il largo senza lasciare chances a Troicki di rimettere in discussione il risultato di un match che, già alla vigilia, pareva a pronostico (quasi) chiuso.

Tipsarevic b. Stepanek 5-7 6-4 6-4 4-6 9-7

Ci è voluta una vera e propria impresa per Janko Tipsarevic. Il serbo è riuscito ad aver ragione di Radek Stepanek dopo 5 ore e 7 minuti di gioco, conditi di una miriade di occasioni sprecate (soprattutto dal serbo) per chiudere molto prima la contesa. Tipsarevic è stato, infatti, in vantaggio di un break sia nel quarto che nel quinto set, salvo rischiare di sprecare tutto proprio al photofinish. Tuttavia il quindicesimo gioco del quinto parziale è stato quello che ha regalato al serbo il break decisivo, quello che lo ha mandato a servire per il match con esito positivo sul punteggio di 8-7 in suo favore.

ARGENTINA - CROAZIA 1-1


Cilic b. Nalbandian 5-7 6-4 4-6 7-6(2) 6-3

Cinque ore e nove minuti di gioco. Tanto è servito a Marin Cilic per avere la meglio su un combattivo David Nalbandian. Per due volte avanti nel conto dei set, David si è fatto rimontare e sconfiggere da un Cilic che trova probabilmente la più importante vittoria del suo 2012, portando la Croazia avanti 1-0 su una, per ora, sfortunata selezione albiceleste. Fa da consolazione un David Nalbandian sempre più in condizione, a conferma di quanto visto nelle settimane antecedenti a questo week end di Coppa Davis.

Del Potro b. Karlovic 6-2 7-6(7) 6-1

Più semplice del previsto la vittoria di Juan Martin Del Potro su una spento Ivo Karlovic. Quella che si presentava come una spietata gara di tiro al piccione, si è rivelata un monologo albiceleste con Del Potro capace di disinnescare le bordate di servizio del gigante croato. Il primo e il terzo set, vinti nettamente dal numero 10 del mondo, sono stati intervallati da un parziale molto combattuto in cui Karlovic è riuscito a trascinare Del Potro fino al tie break, poi perso, prima di alzare bandiera bianca. Argentina, dunque, che riporta il punteggio di parità e che, domani, partirà certamente favorita nello scontro di doppio che vedrà protagonisti David Nalbandia ed Eduardo Schwank contro Marin Cilic e Lovro Zovko.
TWI (n.d.r)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Sab Apr 07, 2012 4:12 am



episodio increscioso
in occasione dell' incontro tra Stepanek e Tipsarevic


A fine partita Stepanek si rifiuta di stringere la mano a Tipsarevic, che viene trattenuto dal suo team, per evitare la rissa.

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Dom Apr 08, 2012 2:34 am







Stati Uniti e Spagna in semifinale

Isner e Ferrer regalano i punti decisivi alle rispettive nazionali



DAY 3

Francia - STATI UNITI 1-3

John Isner ha battuto nel primo singolare della terza giornata Jo Wilfried Tsonga, regalando agli Stati Uniti il pass per la semifinale. BigJohn ha dovuto faticare non poco per sconfiggere il rivale, arresosi soltanto per 6/3 7/6 5/7 6/3. Nei primi due parziali è stata un'unica incertezza al servizio a costare cara al transalpino, che dal canto proprio non ha mai breccato Isner, bravo a non subire un minibreak neppure nel tiebreak, vinto per 7 a 4.

Nel terzo set valanga di emozioni con Tsonga, nel terzo game, incapace di capitalizzare due breakpoints di fila sul 15/40. Dopo aver sciupato un totale di sei palle break, sul 5/5, è lo stesso americano a regalargli il break piazzando uno sciagurato doppio fallo proprio sulla palla break. Sul 6/5, nonostante qualche patema di troppo, Jo ha poi archiviato la frazione. A questo punto inattesa reazione dello statunitense, che si è issato immediatamente sul 3/0 e poi sul 4/1, prima di chiudere nel nono game.




SPAGNA - Austria 3-1

Grazie alla vittoria di David Ferrer su Jurgen Melzer gli iberici hanno superato i quarti di finale e ora affronteranno, in casa, proprio gli Stati Uniti. Nel match odierno Ferrer si è imposto sul rivale con il punteggio finale di 7/5 6/3 6/3. Primo set lottatissimo con il padrone di casa bravo a spuntarla al fotofinish, prima di scappare sul 3/0* nel secondo set. Melzer ha a questo punto reagito, rimontando lo svantaggio ma ben presto David è tornato a condurre chiudendo i conti nel nono game. Tutto facile per lo spagnolo anche nel terzo e ultimo parziale.
TWI (n.d.r)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  errex il Dom Apr 08, 2012 8:20 pm







Repubblica Ceca e Argentina passano su Serbia e Croazia!

Berdych di testa e di cuore porta la sua nazione tra le prime quattro del mondo. Del Potro facile su Cilic




DAY 3

REPUBBLICA CECA - SERBIA 4-1

Tomas Berdych b. Janko Tipsarevic 7-6(6) 7-6(6) 7-6(7)

Lucas Rosol b. Viktor Troicki 7-6(5) 7-5


Mai come oggi Tipsarevic avrà bisogno di uno psicologo. E mai come oggi lo psicologo di Berdych si fregherà le mani per i progressi fatti dal suo paziente. Ve lo ricordate il ragazzotto talentuoso, ma sciupone e spesso inconcludente di un paio d'anni fa? Quello che sotto di un break mollava la partita, oppure quello capace di perdere partite già vinte. Oggi Tomas ha messo in campo tutta la sua forza mentale, quella tipica dei campioni, quelli veri. Forse giocare per la maglia ha un altro significato rispetto al giocare per se stessi, ma quanto visto oggi a Praga ha davvero dell'incredibile. Perennemente sotto nel punteggio e perennemente in grado di recuperare, il numero 7 del mondo ha vinto un match che mai chi segue questo sport avrebbe pensato di vedergli vincere.

Nel primo set Tipsarevic si guadagna l'opportunità di servire per il set sul 5-3. Un ottimo Berdych alla risposta gli nega l'opportunità di chiudere il primo parziale e, una volta giunti al tie break, la prima frazione diventa ceca.

Il secondo parziale è la fotocopia del primo, ma con un pizzico di pathos in più. Sul 5-4 Tipsarevic può di nuovo servire per chiudere i conti, ma Berdych reagisce ancora da campione e si trascina fino al tie break. Il serbo riesca ad arrivare 6-5, ma spreca il set point con una bruttissima risposta di rovescio e in un attimo si ritrova sotto due set a zero.

I servizi la fanno invece da padrona nel terzo set in cui il primo sussulto serbo arriva nel dodicesimo gioco: Berdych al servizio si trova sotto 15-40 ed è qui che se ne vanno i primi due set point per Tipsarevic che, tuttavia, ha ancora modo di rimediare con il terzo tie break consecutivo. E il serbo sembra davvero riuscirci arrivando a giocarsi altri tre set points sul 6-3. Ma nulla da fare neanche questa volta per Tipsarevic, costretto a capitolare al secondo match point in favore di un bravissimo quanto anomalo Berdych.

Tantissimi i rimpianti per Janko Tipsarevic che probabilmente non ci dormirà la notte per la sconfitta di oggi, ma moltissimi alla fine i meriti di un Berdych sempre concentrato e mai arrendevole, forse per il sostegno del pubblico e della bella Ester o forse per i progressi tecnici e tattici che l'hanno portato stabilmente nell'élite del tennis mondiale da un paio d'anni a questa parte. Fatto sta che la Repubblica Ceca è in semifinale e lo deve al 100% al suo tennista di punta: Tomas Berdych.

Nell'ultimo singolare della giornata Viktor Troicki è stato sconfitto inaspettatamente da Lucas Rosol in un match insignificante ai fini del risultato finale. Sulla scia del risultato positivo della sua Nazionale, Rosol è riuscito ad annullare le 45 posizioni di classifica che lo separavano dal suo avversario, superandolo per due set a zero, seppur in un match equilibrato.


ARGENTINA - CROAZIA 4-1

Juan Martin Del Potro b. Marin Cilic 6-1 6-2 6-1

Juan Monaco b. Antonio Veic 6-1 6-1


C'è onestamente poco da dire sul match che ha deciso l'accesso dell'Argentina alle semifinali della Coppa Davis. Juan Martin Del Potro, visibilmente in ottime condizioni, ha letteralmente surclassato Marin Cilic, reduce, ahi lui, dalla maratona vincente contro David Nalbandian e da quella perdente nel doppio di ieri. La Croazia paga, dunque, la stanchezza del suo numero uno e la mancanza di un degno sostituto. Sono lontani i tempi in cui Ivan Ljubicic vinceva, con la collaborazione di uno splendido giocatore quale Mario Ancic, la prima Coppa Davis per la Croazia (nel 2005). Cilic ha fatto quello che ha potuto, ma dieci ore di gioco in due giorni si pagano eccome e anche se c'è mancato davvero poco che la contesa si decidesse all'ultimo singolare, l'Argentina alla fine è risultata, come da pronostico, la formazione più forte, grazie ad un Del Potro in ottima forma e ad un David Nalbandian in netta ripresa (nonostante la sconfitta proprio con Cilic).

Pressoché inutile commentare l'ultimo singolare che ha visto Juan Monaco passare come un rullo compressore sul malcapitato Antonio Veic. Una volta di più Monaco ha confermato il suo ottimo stato di forma, dopo la splendida semifinale raggiunta ad Indian Wells.


TWI (n.d.r)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Coppa Davis 2012 - Quarterfinals

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum