WTA News 2010

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

WTA News 2010

Messaggio  errex il Mer Lug 14, 2010 12:25 am

Promemoria primo messaggio :

Classifica WTA

aggiornamento al 12 Luglio 2010

WTA Ranking
Venus W si riprende il terzo posto, visto che la Wozniacki ha perso i punti di Bastad 2009, mentre la Rezai – vincitrice a Bastad – torna tra le Top 20

1 Williams Serena
2 Jankovic Jelena
3 Williams Venus
4 Wozniacki Caroline
5 Stosur Samantha
6 Dementieva Elena
7 Clijsters Kim
8 Schiavone Francesca
9 Zvonareva Vera
10 Li Na
11 Radwanska Agnieszka
12 Pennetta Flavia
13 Henin Justine
14 Bartoli Marion
15 Sharapova Maria
16 Peer Shahar
17 Wickmayer Yanina
18 Azarenka Victoria
19 Petrova Nadia
20 Rezai Aravane

Teen Ranking
(classifica delle giocatrici nate dopo il 1° gennaio 1990).

Da notare l’ entrata fra le Top 200 di Camila Giorgi.

Teen Ranking/Nome/ Wta ranking

1 Wozniacki Caroline 4
2 Kvitova Petra 29
3 Pavlyuchenkova A. 31
4 Melanie Oudin 40
5 Hercog Polona 57
6 Sevastova A. 64
7 Cirstea Sorana 70
8 Martic Petra 79
9 Cornet Alize 81
10 Chang Kai Chen 82

Nation Ranking
(somma del ranking delle prime 3 giocatrici per nazione)


1 Russia
2 Belgio
3 Usa
4 Italia
5 Cina
6 Repubblica Ceca
7 Spagna
7 Francia
9 Slovacchia
10 Australia

Le Italiane

Camila Giorgi, in virtu’ della finale di Bratislava e dei quarti a Tourun (ITF), entra finalmente tra le top 200.
Pennetta ed Errani, per mantenere la loro posizione ora devono difendere i punti conquistati a Palermo l’ anno scorso





Ranking Nazionale/Nome/ Wta Rank

1 Schiavone F. 8
2 Pennetta Flavia 12
3 Errani Sara 34
4 Vinci Roberta 54
5 Garbin Tathiana 63
6 Brianti Alberta 76
7 Oprandi Romina 90
8 Camerin M. E. 128
9 Floris Anna 146
10 Dentoni Corinna 173
11 Giorgi Camila 197
12 Mayr Julia 254
13 Remondina A.G. 263
14 Giovine Claudia 277
15 Gatto Mont. Giulia 300
16 Mayr Evelyn 310
17 Quercia Federica 390
18 Clerico Nicole 433
19 Grymalska A. 435
20 Di Giuseppe M. 451


Roberto



Non dobbiamo permettere alle nostre paure di trattenerci dal perseguire i nostri desideri. (JFK)


Ultima modifica di errex2008 il Mer Lug 14, 2010 8:25 pm, modificato 2 volte
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso


Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Sab Nov 13, 2010 6:47 am




Novita' tornei 2011


Esce dal circuito WTA il torneo di Varsavia (problemi economici) e verra' sostituito da Bruxelles, ultimo torneo prima del Roland Garros che, come sempre avviane prima del torneo parigino, verra' giocato su terra battuta con un montepremi di oltre 600.000 dollari.


Esce dal circuito anche il torneo di Portorose (scarsa capienza del centrale rispetto alla richiesta minima WTA di 2500 posti): verra' sostituito da Baku, primo torneo WTA in Azerbaijan.
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Sab Nov 13, 2010 6:59 am




da FitNews (n.d.r.)


Martina Navratilova scalerà il Kilimangiaro


Nuova impresa per Martina Navratilova.





L'ex numero uno del mondo, 54 anni compiuti lo scorso 18 ottobre, tra qualche giorno partirà per la Tanzania dove, dal 6 al 12 dicembre prossimo, insieme ad un gruppo di 28 scalatori proverà l'arrampicata sul Kilimangiaro, la vetta più alta del continente africano.
La Navratilova e' reduce da una sfida durissima, il cancro al seno, ma dopo l'operazione alla quale si è sottoposta nel maggio scorso si è ripresa completamente.
L'avventura sul Kilimangiaro ha uno scopo benefico: è promossa dalla “Laureus Sports for Good Foundation”, un’organizzazione che utilizza lo sport come medicina contro le emarginazioni e i problemi sociali nel mondo, della quale Martina fa parte.
"Ho deciso di scalare il Kilimangiaro per la Laureus all'inizio di quest'anno" - ha raccontato Martina -. "Nonostante quello che mi è successo so di essere in salute adesso e sono determinata a raggiungere la vetta per raccogliere fondi".
Per "allenarsi" in vista dell'impresa in terra africana la vincitrice di 167 titoli Wta (record assoluto sia in campo femminile che maschile), tra cui ben 18 trofei Slam, ha "scalato" l'edificio della Bank of America (55 piani) di New York.


Ultima modifica di errex2008 il Gio Nov 18, 2010 1:38 am, modificato 1 volta
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Lun Nov 15, 2010 5:17 am




Daniela 2011


La n° 30 del WTA R Daniela Hantuchova


(foto collezione Adidas 2011)

ha posato per alcuni scatti che faranno parte di un calendario 2011 il cui ricavato sara' completamente devoluto alla House Of The Smile, struttura cambogiana che ospita bambini affetti da HIV.

Iniziativa caritatevole irrinunciabile!!


(foto dal backstage del calendario)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mar Nov 16, 2010 1:11 am





un po' in ritardo arriva il riassunto di fine stagione di FITNews (n.d.r.)


WTA, un anno in rosa
C'è chi scende e c'è chi sale


Tante le novità nel "Ranking End Year 2010" rispetto a quello di dodici mesi fa.
A cominciare dalla vetta, dove siede una nuova numero uno.
Per l'Italia c'è la grandissima soddisfazione di un'azzurra che per la prima volta conquista un trofeo Slam e chiude l'anno tra le top ten.

Una nuova regina - E' Caroline Wozniacki (nella foto), che lo scorso 11 ottobre è diventata la ventesima numero uno del tennis mondiale (da quando esistono le classifiche computerizzate) e la prima danese ad aver tagliato questo traguardo. La 20enne di Odense in questa stagione ha vinto sei titoli ma nessun trofeo Slam. Caroline è la quinta tennista dell’era Open ad essere numero uno della classifica mondiale senza aver ancora vinto un titolo dello Slam. Prima di lei era accaduto con la belga Kim Clijsters l'11 agosto 2003, la francese Amelie Mauresmo il 13 settembre 2004 (ma entrambe vinsero successivamente dei titoli dello Slam), la serba Jelena Jankovic il 6 ottobre del 2008 (lo era stata già per una settimana l'11 agosto dello stesso anno) e la russa Dinara Safina il 20 aprile del 2009.

Top Ten - Tre new entry tra le prime dieci: Kim Clijsters, Samantha Stosur e Francesca Schiavone. Per la belga (n. 3), implacabile in finale - ne ha vinte cinque su cinque (tra cui gli Us Open) - si tratta di un ritorno annunciato. Per l'australiana (n. 6) la logica conclusione dei progressi enormi fatti già vedere nel 2009. Per l'azzurra (n. 7) il giusto coronamento di una carriera: la 30enne milanese ha fatto il suo ingresso tra le top ten il 7 giugno scorso, all'indomani dello storico trionfo al Roland Garros (n. 6, record assoluto per una giocatrice italiana nel ranking mondiale).
Hanno lasciato il club delle più forti la russa Dinara Safina, ex numero uno oramai in caduta libera, l'altra russa Svetlana Kuznetsova, talento discontinuo come pochi, e la polacca Agnieszka Radwanska, bloccata da un problema al piede.

Arrampicatrici - Sono l'australiana d'adozione Jarmila Groth, passata dal numero 112 al numero 42 (+70) e la bulgara Tsvetana Pironkova, semifinalista a Wimbledon, passata dal numero 99 al numero 35 (+64). In effetti la prima in assoluto dovrebbe essere Justine Henin, rientrata nel circioto ad inizio gennaio, senza ranking dodici mesi fa e numero 12 quest'anno, nonostante da Wimbledon in avanti non abbia più giocato per un infortunio al gomito.

Nazioni - La Russia continua a dominare, ma ha accusato il colpo di diverse defaillances delle sue top player. Chiude il 2010 con due giocatrici tra le prime dieci, Zvonareva e Dementieva (anche gli Usa ne hanno due, Serena e Venus Williams), cinque nelle top 20 e nove nelle top 50 (dodici mesi fa erano, rispetivamente, quattro, sei e dieci). Da segnalare che l'Italia è al secondo posto con quattro giocatrici - Schiavone, Pennetta, Vinci ed Errani - nella prime cinquanta della classifica di fine anno.

Teen - Le giovanissime sono state un po' meno protagoniste di dodici mesi fa, quando erano quattro le under 20 - Wozniacki, Pavlyuchenkova, Cirstea ed Oudin - nelle prime cinquanta. Anche perchè c'è chi, come la nuova numero uno Caroline Wozniacki, nel frattempo i vent'anni li ha compiuti. A fine 2010 sono due teenagers nelle top 50: la russa Anastasia Pavlyuchenkova (n. 21) e la slovena Polona Hercog (n. 48), entrambe diciannovenni.

Vet - Le 30enni (ed ultra) terribili. Nel 2009 erano due quelle nelle top 50, la francese Amelie Mauresmo, che ha oramai appeso la racchetta al chiodo, e la svizzera Patty Schnyder. Quest'anno sono in quattro: Venus Williams (n. 5), Francesca Schiavone (n. 7), protagonista della sua miglior stagione della carriera, Patty Schnyder (n. 44) e Kimiko Date Krumm (n.46). Anche se la giapponese con i suoi quarant'anni è assolutamente fuori quota.

Doppio Vincente - Parla italiano il vertice del ranking della classifica di specialità, occupato dall'argentina Gisela Dulko e dall'azzurra Flavia Pennetta (dodici mesi fa, rispettivamente, numero 27 e numero 29). Quest’anno, oltre al Masters di Doha, Gisela e Flavia sono andate a segno a Miami, Stoccarda, Roma, Bastad, Montreal e Mosca, e sono state finaliste a Madrid e Pechino; nei tornei dello Slam hanno raggiunto i quarti agli Australian Open, al Roland Garros e agli US Open, e le semifinali a Wimbledon.
Rispetto al 2009 hanno conservato un posto tra le top ten solo la statunitense Liezel Huber e l'australiana Rennae Stubbs.
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mar Nov 16, 2010 1:33 am



da UbiTennis (n.d.r.)


Le bocciate del 2010

Il 2010 e' l' anno in cui si è affievolito il dominio russo: un calo simboleggiato dalle difficoltà di Sharapova, Kuznetsova e Safina.
Male anche Venus Williams e una Jankovic che continua a combattere con malanni fisici di ogni tipo. Delude anche Victoria Azarenka: grandi potenzialità ma risultati così così.

Victoria Azarenka: voto 5.
Sulla fiducia. Il voto sostanzialmente si riassume in due episodi: un quarto in Australia dove ha rischiato seriamente di eliminare la futura vincitrice - e se Serena non fosse la furia che è ce l’avrebbe pure fatta - e la qualificazione al Masters raggiunta per i capelli (con gentile omaggio della ditta Williams). In mezzo qualche buon risultato (non ultima la vittoria a Mosca), ma nel complesso è stata una stagione troppo scostante, con tanti momenti grigi che da una giocatrice con le sue potenzialità non ti aspetti. A metà stagione non era chiaro se avesse qualche problema fisico o mentale, ci ha pensato il suo allenatore a spiegare che alla base di tutto c'erano poca concentrazione e scarsa motivazione.

Venus Williams: voto 5.
Ad una discreta prima parte di stagione fa seguito una disastrata seconda. Comincia con un quarto di finale in Australia, battuta dopo una gran battaglia dalla Li in un match che stava dominando, poi infila una striscia di 15 vittorie consecutive (comprensive di vittorie a Dubai e ad Acapulco) conclusa con una finale non giocata a Miami anche a causa - lei non lo ammetterà mai - di un ginocchio malconcio. Inizia la primavera e iniziano i guai: scippata dello scettro di Madrid dalla Rezai. Detronizzata lo scorso anno dalla sorella nel suo giardino a Wimbledon, quest'anno addirittura fallisce l'appuntamento in finale venendo malamente sbattuta fuori dalla Pironkova ai quarti. Gioca un solo torneo dopo il Championships, gli Us Open, e rischia di arrivare in finale, poi i soliti acciacchi cronici la tengono lontana dai campi, fino a fine stagione, tanto che si mormorava anche di un suo possibile ritiro. Insomma, una stagione ben poco brillante per la più grande di casa Williams.

Jelena Jankovic: voto 4,5.
Perché un voto più basso nonostante abbia raggiunto gli stessi risultati della Azarenka? Primo, perché ha terminato la stagione trascinandosi come uno zombie, in calando; secondo perché anche nei suoi momenti ‘migliori’ (o se vogliamo meno imbarazzanti) non ha mai espresso il suo miglior tennis, a differenza della bielorussa. Terzo, perché a giugno aveva già dato il meglio di sé con la vittoria ad Indian Wells e la semifinale al Roland Garros, poi il buio. Anche lei per la qualificazione a Doha deve ringraziare i forfait delle sorellone.

Maria Sharapova: voto 4.5.
Non si capisce quanto il problema alla spalla realmente influisca sul suo rendimento. O se in realtà il distacco dal padre e - soprattutto - il fidanzamento abbiano intenerito la tigre siberiana. Fatto sta che il campo parla per lei: eliminazione shock al primo turno all'Australian Open, si accontenta di due tornei che una del suo calibro dovrebbe vincere ad occhi chiusi (Memphis e Strasburgo), e si fa scivolare tra le dita un successo a Cincinnati praticamente già in tasca. L'unica prestazione salvabile è l'ottavo a Wimbledon, dove è risultata essere l'unica a mettere in difficoltà Serena. Agli Us Open, pur lottando, sembra quasi inerme di fronte al muro Wozniacki. Finale di stagione da dimenticare.

Dinara Safina: voto 4.
Riprendersi da un infortunio così grave come quello di Dinara è cosa complicata. Sia per la componente fisica, sia per quella psicologica. Si continua a giocare nel terrore di una ricaduta, ed è quello che è successo alla russa nella seconda parte di stagione. Nella prima non aveva ancora risolto del tutto il problema. Dovessimo guardare solo ed esclusivamente i risultati, la sua stagione sarebbe da 3, ma abbiamo tenuto conto anche dei lunghi tempi di recupero necessari per un problema come il suo.

Svetlana Kuznetsova: voto 3.
Una vittoria a San Diego è troppo poco per salvare una stagione disastrosa, sebbene abbia avuto qualche piccolo infortunio. Dopo la stagione sulla terra è crollata oltre la 20esima posizione, risollevandosi un po' con la vittoria in California. Di fatto, non ne ha azzeccata una. Dicono sia un suo classico: l'anno successivo alla vittoria in uno slam se la prende comoda, bè, a giudicare dai risultati 2010 sembra proprio che abbia seguito quel filone.



Ultima modifica di errex2008 il Mer Nov 17, 2010 3:52 am, modificato 1 volta
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mer Nov 17, 2010 3:51 am



UbiTennis 17.11.2010 (n.d.r.)


Tathiana Garbin lascia il tennis

L’Australian Open sarà l’ultimo torneo in singolare di Tathiana Garbin




che poi giocherà ancora qualche doppio. “Devo fare i conti con il mio fisico”. Ha superato 1000 difficoltà, tra cui una delicata operazione alla tiroide. Numero 22 WTA nel 2007, è stata la prima italiana a battere la numero 1 del mondo (Henin a Parigi 2004).

La notizia è arrivata a qualche giorno dalla sua sfida del cuore.
Si, perché Tathiana Garbin è cresciuta sui campi del TC Mestre, prossimo avversario del suo TC Viterbo in Serie A1. Un'avventura iniziata nel 1980, ad appena tre anni di età, quando si giocava ancora con le racchette di legno “Ho iniziato guardando i miei genitori, ero portata per lo sport.
Ho anche vinto diverse gare di sci, ma poi ho scelto il tennis anche perché arrivavo al circolo in bicicletta…”. L'avventura è giunta al capolinea. Il prossimo Australian Open sarà l’ultimo torneo in singolare della simpatica “Tax”, anello di congiunzione tra due generazioni che hanno gloria al tennis italiano in rosa.
Tathiana c’era ai tempi di Silvia Farina e Rita Grande, c’è stata con Flavia Pennetta e Francesca Schiavone.
Non ha assaporato la gloria della Fed Cup (nel 2006 era la quinta giocatrice, c’è traccia di lei nelle foto ricordo) ma si è costruita una splendida carriera, coronata dalla 22esima posizione WTA (nel Maggio 2007, a quasi 30 anni!) e dal successo su Justine Henin, allora numero 1, al Roland Garros 2004.
Fu la prima italiana di sempre a battere la numero 1 del mondo. Ha vinto un solo titolo WTA (Budapest 2000), ma si è aggiudicata ben dieci tornei ITF (l’equivalente dei challenger), l’ultimo un paio d’anni fa a Roma, presso l’Antico Tiro a Volo.
E' anche stata per due volte numero 1 d'Italia: nel 2000 e poi, a sorpresa, nel suo magico 2007 (anno in cui ha raggiunto gli ottavi a Parigi, suo miglior risultato in uno Slam).
Interprete di un tennis in estinzione
“Giocherò ancora l’Australian Open poi dirò addio, almeno in singolare” ha detto a “La Nuova Venezia” “Giocherò ancora qualche torneo in doppio. E’ stata una scelta ragionata perché devo fare i conti con le mie condizioni fisiche, non voglio trascinarmi pur di restare sul campo da tennis”.
A 33 anni è giusto così.
Saluterà una ragazza simpaticissima, benvoluta da tutti, ma soprattutto in grado di esprimere un tennis di qualità, ove per qualità si intende il giusto mix tra eleganza ed efficacia.
Prima che la Henin tornasse a giocare, c’è stato un momento in cui soltanto sei top 100 giocavano il rovescio a una mano.
Quattro erano italiane: Schiavone, Vinci, Brianti e appunto Garbin (le altre erano Suarez Navarro e Barrois).
L’addio di Tax intristisce anche per questo: se ne va una delle ultime esponenti di un tennis classico, pieno di fascino, dei maestri che ti dicono “Affiancati prima di colpire”.
Tra gli uomini c’è ancora Federer, poi ogni tanto appare un Llodra a ricordarci la bellezza del tocco.
Tra le donne non è così.
Sono proprio le italiane l’ultimo baluardo di un tennis che non c’è più e che forse non tornerà. La Garbin ha dimostrato di essere competitiva anche senza essere un fascio di muscoli e senza tirare catenate a occhi chiusi.

Quello spavento per la tiroide
Si è tolta belle soddisfazioni, anche se non è mai andata vicina a realizzare il suo grande sogno: vincere il Roland Garros. “Ma alla fine ci è riuscita Francesca Schiavone ed ho vissuto la stessa grande emozione.
Sono tornata a Parigi apposta per vedere la sua finale ed abbiamo festeggiato insieme”.
Il bello di Tathiana è che non ci si ricorda un’immagine in cui non sia sorridente.
Eppure la sua carriera non è sempre stata semplice.
Nel 1999 decise di crescere. Si, di crescere. Ha viaggiato per un anno completamente da sola, senza coach, per imparare a cavarsela da sola. Viaggiò dappertutto, e per un intoppo burocratico rimase un paio di settimane in Thailandia. Trovò appoggio in un giocatore del posto, si sono allenati insieme, hanno girato il paese in moto. “E poi gli ho regalato due delle tre racchette che avevo. Dovevo sdebitarmi”. Un esempio, quello di Tax, che dovrebbero prendere tanti giocatori impelagati in scelte facili ma poco improntate al sacrificio.
Sacrifici che sono stati ripagati dalla buona sorte quando, qualche tempo dopo, le diagnosticarono un nodulo alla tiroide.
Sgomento, paura in famiglia, operazione immediata.
Era benigno e Tax ha ripreso a mulinare in giro per il mondo.
Gli infortuni che hanno accompagnato il resto della sua carriera devono essergli sembrati uno scherzo.
“In effetti ne ho passate di tutti i colori” raccontava qualche anno fa “Non basterebbe un quaderno per raccontarle tutte. Però sono una che scende in campo anche se non sta bene, sto zitta e gioco. E se perdo è perché la mia avversaria è stata più brava”.
Ma in 427 occasioni è stata più brava lei, la dolce Tathiana da Mestre.
427 come sue vittorie nel circuito, che diventano 709 se consideriamo il doppio.
Un dato straordinario, che vale la pena ricordare a quel tecnico federale che la tranciò quando aveva appena 16 anni: “Ma non vedi che le altre migliorano e tu no?”.
Tathiana stette male, ma anni dopo ebbe la forza di perdonarlo.
E' da questi particolari che si giudica una giocatrice, direbbe De Gregori.


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Gio Nov 18, 2010 5:23 am



18.11.2010




Venus





ha rilasciato un’ intervista a Fan House in cui, tra l’ altro, dice:

"Il tennis professionistico è molto intenso e richiede il massimo della forma: le condizioni del mio ginocchio stanno migliorando e mi sto preparando a giocare in Australia. Il mio obiettivo è di arrivare a Gennaio al 100% delle condizioni. “

Per quanto attiene le voci sempre piu’ insistenti che danno Venus e Serena sempre meno coinvolte nel circuito WTA…e sempre piu’ dedite alla moda, Venus dice:

"Il mio interesse principale resta il tennis e voglio sia il mio gioco a parlare per me. Tutto il resto viene dopo. Le mie mise in campo hanno il sopravvento? La moda mi piace e osare non mi spaventa. Le mie colleghe sono timide, a me invece piace mostrare in campo che amo divertirmi…""

"Prematuro parlare di ritiro, ma la storia ci insegna che il mondo del tennis sopravviverà anche senza di me … comunque mi mancherà tantissimo."
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Dom Nov 21, 2010 2:54 am




Serena


18 ottobre 2010:

...nel dopo-partita tra Miami Dolphins Vs Chicago Bears, Serena e' stata immortalata con il tutore protettivo al piede destro, e si sostiene con le stampelle






(official pics by YBF)

Queste foto inequivocabili sono in antitesi con le notizie che si rincorrono su Twitter, secondo le quali Serena ha iniziato gli allenamenti in vista degli AO.
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Lun Nov 22, 2010 4:48 am



c.v.d. Wink


da MP 22.11.2010 (n.d.r.)


Serena Williams dà forfait alla Hopman Cup di Perth: Australian Open in dubbio

Nei giorni scorsi era stata notata tra il pubblico di un match del campionato di basket NBA, a Miami, ancora con il gambaletto post-infortunio in bella vista.
Subito era stato naturale domandarsi a che punto fosse davvero il recupero di Serena Williams, che era iscritta alla Hopman Cup, la tradizionale gara a squadre miste che si disputa a Perth nella prima settimana dell'anno.
Oggi i sospetti hanno trovato la conferma ufficiale: la pantera di Compton sarà impossibilitata a rappresentare gli Stati Uniti nell'evento australiano.

Serena, a quanto riporta il sito web sportsnewsfirst.com.au, ha già comunicato il proprio forfait agli organizzatori, che stanno ora cercando di trovare una degna sostituta, impresa tutt'altro che facile.
È la terza volta che l'ex numero uno del mondo rinuncia alla Hopman Cup: nel 2004 per un problema al ginocchio e nel 2009 a causa di un infortunio al polso.

Restano tuttora forti dubbi sulla presenza di Serena agli Australian Open, che prenderanno il via due settimane più tardi e dei quali è campionessa uscente.
La Williams è ferma da Wimbledon e, a questo punto, è difficile ipotizzare quale possa essere la data di rientro più probabile.
Certo è che la strada verso la difesa del titolo di Melbourne non poteva iniziare sotto peggiori auspici.

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Lun Nov 22, 2010 4:51 am



UbiT 22.11.10 (n.d.r.)


Kimiko Date lascia nel 2011?

Dopo un 2010 pieno di soddisfazioni, Kimiko Date-Krumm 40enne giapponese ex numero 4 del mondo ed ora al numero 46 del ranking WTA, ha fatto sapere che il 2011 potrebbe essere l'anno del nuovo ritiro.
Kimiko ha terminato la stagione con i Giochi Asiatici di Guangzhou.
"Sono una donna, non un robot!" ha dichiarato, dopo la sconfitta in semifinale subita da Peng Shuai, risultato che le è valso il bronzo.
Quando le viene chiesto se le piacerebbe tornare per l'edizione del 2014 ad Incheon (Corea del Sud), la giapponese risponde: "Era da molto che non giocavo ai Giochi Asiatici ed è uno dei miei più grandi desideri tornare qui e salire ancora sul podio, ma non sono nemmeno sicura di poter finire la prossima stagione. Lasciamo perdere i prossimi Giochi Asiatici: avrò 44 anni!".
Il bilancio della stagione è certamente positivo: tra i risultati più eclatanti due prestigiose vittorie con due ex-numero uno del mondo, Sharapova a Tokyo e Safina al Roland Garros e la finale più vecchia della storia ad Osaka, persa dalla 33enne Tamarine Tanasugarn: "E' stata una buona stagione, ma ora sono esausta.
Ora ho bisogno di ricaricarmi per il prossimo anno. Spero di fare dei buoni risultati negli Slam".
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mer Nov 24, 2010 11:04 pm





Serena : dopo Perth, forfait anche agli AO 2011


UbiTennis (n.d.r.)


Serena si ritira anche dall'Australian Open!


Serena Williams non parteciperà all'edizione 2011 degli Australian Open.
La tennista americana ha annunciato che i postumi degli interventi chirurgici subiti al piede destro dopo l'incidente dello scorso Luglio non le consentiranno di difendere il titolo del primo Slam della prossima stagione:

"Sto continuando la riabilitazione dopo le operazioni cui mi sono sottoposta lo scorso mese e mi dispiace annunciare la mia rinuncia alla Hopman Cup e all'Australian Open.
Ho ripreso ad allenarmi troppo duramente e troppo presto e così ho peggiorato le cose. Desidererei disperatamente tornare alle competizioni ma comprometterei la mia salute."

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Nov 26, 2010 1:59 am




Masha – In Style Russia


Maria Sharapova e' la protagonista della Cover Story di InStyle Russia di Dicembre





in cui parla a ruota libera della sua vita, di tennis e di moda, di come passa il tempo con il suo partner,
dei suoi amici, della sua famigliai e del suo cane Dolce





Masha ama i bei vestiti ed essere immortalata con scatti come questo





adora indossare abiti di Stella McCartney e di Chloe per la loro eleganza e semplicita’



(official pics by InStyle Russia)


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Nov 26, 2010 2:33 am



come gia' vi avevo anticipato con il mio post del 6 Nov 2010 ( La n° 1 cambia scettro?)


Caroline Wozniacki


sta indubbiamente testando una Yonex E Zone, completamente anonima, con il solo logo Babolat (contrattuale) sulle corde


... un test completo, sotto tutti i punti di vista ... Wink
(official pics Minsk Charity Tournament)


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Sab Nov 27, 2010 6:14 am



articolo di Bryan Armen Graham tradotto da Matteo Gallo per UbiTennis (n.d.r)
http://sportsillustrated.cnn.com/2010/magazine/sportsman/11/19/graham.schiavone/index.html


My Sportsman: Surprise French Open champ Francesca Schiavone


La rivista Sport Illustrated candida Francesca Schiavone a Sportsman dell'anno e scrive:

"E' la storia del 2010, è la sfavorita che si ribella alla piattezza stilistica del circuito".
"L'avvento delle Big Babes (Seles, Williams) è stata un'evoluzione naturale, ma una catastrofe estetica"
e ancora "L'immagine dell'anno è il suo bacio alla terra parigina, con un sorriso che avrebbe potuto illuminare San Siro".




La storica mancanza di creatività nel tennis femminile fa sembrare la confraternita dei coach della Nfl , così ligi al playbook e allergici ai rischi, una comune di hippies. L’avvento di giocatrici potenti come Monica Seles e le sorelle Williams costrinse tutte le altre dietro la linea di fondo (e nello spogliatoio), mentre le racchette moderne invitavano fisici piú leggeri a cimentarsi e tirar pallate insieme a loro. Molto tempo prima, praticamente tutte le tenniste giocavano nello stesso modo. Fu un’evoluzione naturale, ma una catastrofe dal punto di vista estetico. Oggigiorno, la ripetitiva banalitá della banda delle “Big Babes” ha reso il tennis femminile noioso e spesso un mediocre spettacolo.
Si pensava anche che le anti-conformiste come Francesca Schiavone fossero obsolete. E fino a quest’anno, non era quasi mai successo. Ecco perché Francesca Schiavone è la mia “Sportman of the year”. Proprio come un italiano, parafrasando Sean Connery negli “Intoccabili”, lei si presenta ad un duello di pistole brandendo un coltello. Col suo gioco creativo e a tutto campo, la Schiavone (1,66 cm) è la sfavorita di classe che si ribella alla piattezza stilistica del circuito ed è diventata la storia sportiva piú gradevole del 2010.
Trent’anni nel circuito Wta sono davvero tanti, un’etá in cui calano la voglia di lottare e l’agilità, mentre una nuova ondata di ragazze piú veloci, piú forti,piú giovani avanza inesorabile. E’ raro per un atleta fare il grande salto a 30 anni, ma è ancora piú raro in uno sport in cui se non hai fatto meraviglie quando eri un teenager, forse è meglio che riconsideri le tue scelte professionali. Schiavone, che i trenta li ha compiuti a giugno, non aveva mai superato i quarti di finale nelle 39 edizioni di tornei dello Slam cui aveva partecipato, finchè quest’anno non ha sconvolto il tabellone del Roland Garros partendo come testa di serie numero 17. Mostrando una conduzione del gioco matura e tatticamente impeccabile, l’italiana iniziò a baciare la terra rossa dopo ogni vittoria a partire dai quarti, restando con il naso rosso e ricoperto di terriccio e polvere, con un sorriso che avrebbe potuto illuminare S.Siro.
Arrivata alla finale contro Sam Stosur con un bilancio di 1-4 con l’australiana, e sicuramente illuminata dalla consapevolezza che la fine della carriera si avvicina, la Schiavone ha fatto il match della vita. Ha risposto colpo su colpo e con astuzia agli attacchi, giocando in difesa quando serviva, avventandosi a rete, macinando vincenti su vincenti con quell’imprevedibile miscela di effetti e ritmo sostenuto. “Forse sembrava impossibile nella realtà” ha detto toccandosi il cuore dopo essere diventata la piú vecchia vincitrice di uno Slam nella Open Era, “ma non lo è mai stato qua dentro”. Due giorni dopo divenne la giocatrice più anziana da piú di dieci anni a questa parte ad entrare nella Top Ten per la prima volta. Ma non si tratta del “cosa” quando si parla della Schiavone, ma del “come”. Guardatela giocare. Non ci vuole un esperto per riconoscere che cosa rende il suo gioco praticamente unico tra le picchiatrici di oggi. Quello stiloso, attraente misto di slice e topspin aggiunto a uno splendido rovescio a una mano, non viene certo dalla catena di montaggio. Le sue magnetiche qualità risaltano anche fuori dal campo, nelle conferenze stampa di tutta la stagione in cui cercava di pronunciare qualche frase in inglese con quello charme un po’ pìcaro e lo sguardo furbo che sembra sia appena scesa dal furgoncino VolksWagen di Jeff Spicoli, quando gli chiesero come mai era così amata allo Us Open ha detto:” Sono attratti da me perché sono stupenda.
Quello che davvero distingue la Schiavone è una gioia tangibile nel suo gioco che è difficile da trovare nello sport professionistico, di sicuro non negli alti ranghi del Tour femminile, dove la “stagione” è spalmata su 11 mesi in sei continenti e prosciuga anche le più effervescenti forze vitali. La vera magia della sua magnifica stagione si è vista al Queens, non sulla terra amica, ma su campi ultra-rapidi che neutralizzano tutte le armi che rendono la Schiavone una grande giocatrice. E’ arrivata ai quarti di finale senza mollare un set, per poi perdere degnamente con Venus in una partita segnata dal vento. E quell’indimenticabile colpo tra le gambe contro Alona Bondarenko allo Us Open – un punto che da solo riassume come un microcosmo la fantasia, l’audacia e l’impossibilità della sua stagione – mette ancora i brividi adesso. “Non l’ho certo programmato” - ha detto di quel colpo - “ è solo istinto. E’ arte”. Dopo aver sigillato l’anno portando l’Italia ad una seconda Fed Cup, Francesca ha chiuso nelle top ten per la prima volta nella sua spesso tribolata carriera. Ci sono i prodigi, e poi ci siamo noi mortali. La Schiavone è come noi, una lottatrice senza artiglieria pesante che ha vinto il suo primo torneo a 27 anni (quasi 10 anni dopo essere diventata professionista), che non ha mai smesso di combattere per avere una possibilità e ne ha tirato fuori il meglio quando è arrivata. La sua carriera sbocciata in ritardo è un esempio e un’ispirazione per tutti gli uomini di buona volontà, ma è stato il suo assalto solitario alla cittadella del potere senza fantasia che ne fa la mia scelta per il premio.





avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Dom Nov 28, 2010 3:00 am




FitNews (n.d.r.)

WTA nr. 1 ...
ovvero
Non sempre è facile tenersi lo scettro


Lo scorso 11 ottobre la danese Caroline Wozniacki è stata la ventesima giocatrice a diventare numero uno del mondo



da quando esiste il sistema di classifiche computerizzato (1974).
Prima di lei alcune "regine" sono riuscite a conservare ben saldo nelle proprie mani lo scettro anche l'anno successivo all'"ascesa al trono". Per altre la discesa è stata inevitabile se non addirittura - in alcuni casi - rovinosa.
Secondo una statistica pubblicata dalla Wta delle 19 numero uno che hanno preceduto la Wozniacki solo quattro sono riucite a confermarsi in vetta l'anno successivo alla loro "prima volta" al top del ranking: si tratta - e sicuramente non è un caso - di quattro "grandissiime" come Chris Evert, Martina Navratilova, Steffi Graff e Monica Seles (l'ultima ad esserci riuscita nel 1992).
Per le altre uno, due o più passi indietro, e per i motivi più disparati: la pressione eccessiva, un infortunio, l'avvento di nuove e più agguerrite "pretendenti".
Due dei "flop" più clamorosi si sono verificati nelle ultime tre stagioni: la serba Ana Ivanovic, incoronata nel 2008 all'indomani del trionfo al Roland Garros, l'anno successivo ha chiuso la stagione in 22esima posizione; la russa Dinara Safina, prima nel 2009, messa ko da un serio infortunio alla schiena ha chiuso il 2010 in 62esima posizione. Senza dimenticare un'altra serba, Jelena Jankovic, prima a fine 2008 ma solo ottava dodici mesi dopo.

Chris Evert: N. 1 nel 1975, N.1 nel 1976
Evonne Goolagong: N. 1 nel 1976, N. 8 nel 1977
Martina Navratilova: N. 1 nel 1978, N.1 nel 1979
Tracy Austin: N. 1 nel 1980, N. 2 nel 1981
Steffi Graf: N. 1 nel 1987, N. 1 nel 1988
Monica Seles: N. 1 nel 1991, N. 1 nel 1992
Arantxa Sánchez-Vicario: N. 1 nel 1995, N. 2 1996
Martina Hingis: N. 1 nel 1997, N. 2 nel 1998
Lindsay Davenport: N. 1 nel 1998, N. 2 nel 1999
Jennifer Capriati: N. 1 nel 2001, N. 3 nel 2002
Venus Williams: N. 1 nel 2002, N. 11 nel 2003
Serena Williams: N. 1 nel 2002, N. 3 nel 2003
Kim Clijsters: N. 1 nel 2003, N. 22 nel 2004
Justine Henin: N. 1 nel 2003, N. 8 nel 2004
Amélie Mauresmo: N. 1 nel 2004, N. 3 nel 2005
Maria Sharapova: N. 1 nel 2005, N .2 nel 2006
Ana Ivanovic: N. 1 nel 2008, N. 22 nel 2009
Jelena Jankovic: N. 1 nel 2008, N. 8 nel 2009
Dinara Safina: N. 1 nel 2009, N. 62 nel 2010
Caroline Wozniacki: N. 1 nel 2010; N. ? nel 2011

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Gio Dic 02, 2010 1:42 am




Wta Players Award 2010


Doppio riconoscimento per Kim Clijsters:

il WTA Players Award 2010 le e' stato assegnato (per la seconda volta in carriera - la prima nel 2005) da una giuria di giornalisti interpellati da dall' Associazione Giocatrici, quale riconoscimento per i 5 titoli 2010 nel circuito maggiore: Brisbane, Miami, Cincinnati, gli US Open ed i Wta Championships di Doha.



Kim ha chiuso il 2010 al 3° posto del WTA R, dietro Caroline Wozniacki e Vera Zvonareva, che non sono riuscite a trionfare in alcun Torneo Major.

Sempre a Kim Clijsters e' andato anche il Player Service Award, che le e' stato conferito quale riconoscimento al supporto dato alle sue colleghe di tour.

"È davvero fantastico vincere il Player of the Year Award ad appena un anno di distanza dal mio rientro nel circuito", ha dichiarato Kim. "Non pensavo che potesse accadere in modo così rapido, sono elettrizzata da questa notizia".


Gli altri premi:

per la seconda volta il Karen Krantzcke Sportsmanship Award
(l'equivalente dello Stefan Edberg Sportsmanship Award andato a Rafael Nadal).
:
Elena Dementieva



l' Humanitarian of The Year Award per il suo impegno umanitario nella regione di Chernobyl :

Maria Sharapova





Doppio dell'anno: Flavia Pennetta-Gisela Dulko





Ritorno dell'anno: Justine Henin





Newcomer of the year: Petra Kvitova




da Tit (n.d.r.)


WTA 2010 Award - Kim Best Player

Alla giocatrice belga il riconoscimento più importante, mentre alla sua connazionale Henin quello come miglior “ritorno”. Dulko e Pennetta miglior coppia del 2010

Annunciati dalla Wta i riconoscimenti per le giocatrici che si sono distinte nel 2010.
Titolo come miglior tennista dell’anno a Kim Clijsters.





Si tratta del secondo riconoscimento in carriera per la belga, che aveva ricevuto l’onorificenza già nel 2005.
In questa stagione Kim è riuscita a portare a casa il titolo a Brisbane, Miami, Cincinnati e al Wta Championship di Doha, senza naturalmente dimenticare l’ottima conferma degli Us Open. La Clijsters ha inoltre ricevuto il “Player Service Award” per il sostegno offerto alle proprie compagne di circuito tramite il Players’ Council e altre iniziative.

“E’ davvero una bella emozione ricevere questi riconoscimenti – ha affermato Kim - specie perché sono il frutto di quello che ho fatto nell’arco dell’ultimo anno, da quando ho ripreso a giocare a livello professionale. Mai avrei pensato di riuscire a tornare così presto ad alti livelli e questa notizia mi ha decisamente elettrizzato. Ovviamente mi fa piacere anche aver ricevuto il secondo riconoscimento: quest’anno ho avuto modo di conoscere tante nuove giocatrici e ho avuto tutti feedback positivi. E’ importante instaurare un buon rapporto tra ‘colleghe’ e sostenersi a vicenda“.

Gisela Dulko e Flavia Pennetta hanno invece ottenuto il premio come miglior coppia del 2010.
Il duo italo argentino ha terminato l’anno al numero 1 del ranking mondiale grazie alla vittoria nel Masters di Doha e ai titoli conquistati a Miami, Stoccarda, Roma, Bastad, Montreal e Mosca.

Premio rivelazione dell’anno a Petra Kvitova, per la sua prima semifinale in uno Slam conquistata a Wimbledon (dopo aver battuto lungo il percorso Victoria Azarenka e Caroline Wozniacki).
La ceca, classe 1990, in precedenza non aveva mai vinto un match sull’erba, mentre grazie all’exploit inglese è riuscita ad entrare tra le prime 30 del mondo.

Il ‘Comeback Player of the Year’ è stato invece assegnato a Justine Henin, dopo l’ottimo ritorno intrapreso lo scorso gennaio. Nonostante l’infortunio che l’ha tenuta fuori nella seconda parte di stagione, la belga ha dimostrato sin da Brisbane l’alto livello del suo tennis cedendo solamente in finale alla connazionale Clijsters.

Ad Elena Dementieva, ritiratasi al termine del Masters di Doha, il premio fair play.
Anche nel caso della giocatrice russa si tratta del secondo riconoscimento in carriera.

In chiusura il riconoscimento ‘Humanitarian of the Year’ è andato a Maria Sharapova per il suo ruolo come ambasciatrice delle Nazioni Unite.
Maria nel corso dell’anno ha visitato il centro per l’infanzia di Chernobyl, dove ha passato un po’ di tempo con i bambini affetti dalle malattie legate al disastro del 1986.
La giocatrice ha inoltre donato 250,000 dollari per il programma di sviluppo delle Nazioni Unite.
A lei anche i titoli di ‘Favorite Singles Player’ e ‘the Most Fashionable Player’.

I premi sono stati assegnati in base alla somma dei voti espressi dai Media che seguono il Wta Tour e di quelli assegnati dalle stesse giocatrici del circuito.


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mar Dic 07, 2010 12:51 am





Sam hits the blue carpet


La Federazione tennis australiana ha assegnato a Samantha Stosur
la prima Newcombe Medal, quale miglior tennista dell'anno.

"È un grande onore. Tennis Australia ha organizzato una grande iniziativa per celebrare il nostro sport".

Samantha ha ricevuto il premio dal leggendario John Newcombe, vincitore di 7 Slam (2 AO).



Un 2010 al top quello della Stosur, con la finale al Roland Garros , best ranking (5°) e prima partecipazione al Masters dove e' stata battuta in finale da Kim Clijsters.

Da non dimenticare che nel 2010 la Stosur è stata l'unica giocatrice a battere sia Serena Williams che Caroline Wozniacki.
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Mer Dic 08, 2010 5:58 am




da UbiTennis (n.d.r.)


Il mese del "Tweet Tennis"

Ferme ai box da inizio Novembre, le stelle del circuito femminile non sono del tutto scomparse. L'avvento di internet e il proliferare die Social Network consente di essere sempre informati su quello che accade: la Sharapova batte la Zvonareva in esibizione, la Azarenka manda una foto dopo l'altra e l'unico pensiero della Wozniacki non sembra essere la (possibile) nuova racchetta, quanto le sorti del Liverpool

Con la conclusione della Coppa Davis siamo ormai entrati ufficialmente nella off-season, anche se per le donzelle questo periodo è arrivato già da un mese. Ma come passano le tenniste questi due mesi lontani dalle competizioni? Un tempo per gli appassionati era quasi un dramma, perché per molti giorni non riuscivano ad avere notizie dei loro beniamini, ma ora grazie ad internet e soprattutto grazie a social networks come Twitter e Facebook i tennisti tengono aggiornati i loro profili e comunicano con i fans, condividendo anche immagini personali e ‘casalinghe’. Cene, vacanze, ripresa degli allenamenti ed esibizioni sono all’ordine del giorno.

Ivanovic e Jankovic, una domenica in compagnia. No, tra le due prime donne del tennis femminile serbo non è scoppiata la pace. E’ vero, entrambe domenica si trovavano alla Belgrade Arena ad assistere al trionfo in Davis dei loro colleghi maschi, ma si sono ben guardate dal supportare assieme i connazionali, anzi, ognuna se ne stava per conto proprio ben lontana dall’altra. La Ivanovic, presente anche sabato, era seduta in tribuna in mezzo a mamma e papà, la Jankovic invece sedeva più vicina al campo, nei posti riservati alle autorità serbe. Insomma, lontane anche nell’occasione più nazionalista dell’anno sportivo serbo.

Serena ‘virtulamente’ morta per ben 5 giorni. Dall’1 dicembre, ovvero la giornata mondiale contro l’Aids, la più piccola di casa Williams è sparita dalla rete. Assieme ad altri vip, la Williams aveva infatti aderito alla campagna "Keep A Child Alive’s Digital Death World AIDS Day", facendosi anche fotografare dentro una bara. Dovevano poi essere gli utenti a farla resuscitare attraverso una donazione. Il suo account twitter è rimasto inattivo da allora (e data la mole di tweet che lancia Serena ogni giorno se ne sente la mancanza...), o meglio, era diventato un mero contatore di donazioni, e lo è restato fino a ieri sera, quando la quota ha raggiunto 1 milione di dollari.

Sveta si gode la grande madre Russia. Da quanto ne sappiamo, la Kuznetsova si è presa un po’ di pausa dal tennis giocato, trascorrendo le vacanze tra la sua città natale e la capitale russa, ma si è divertita ad assistere alle imprese dei suoi colleghi durante il Masters 1000 di Bercy. A metà novembre dovrebbe aver ripreso gli allenamenti - almeno, stando alle foto postate che la ritraggono affaticata e felice sulla cyclette -, e tra un riposino e l’altro ha perfino dato qualche consiglio di cuore a Sasha, lo sparring partner di Serena Williams. Gli ultimi avvistamenti, risalenti a 2 domeniche fa, parlavano di una Sveta in giro per una Mosca innevata, in questo periodo di off-season sembra davvero aver staccato la spina con il mondo! Dopo quasi due mesi di silenzio, la russa ha fatto finallmente la sua riapparizione proprio ieri su Twitter, per la gioia dei suoi fans che l’hanno subito sommersa di risposte.

Caroline, fanatica dei “Reds”. Anche la n°1 del mondo ha già ripreso gli allenamenti per la prossima stagione, ma di tanto in tanto si concede qualche cena con gli amici. Ma soprattutto si dedica alla sua più grande passione: il Liverpool. Non c’è vittoria che non venga celebrata su twitter dalla danese, che in questi giorni sta facendo una vera e propria scorpacciata di calcio seguendo anche il Copenhaghen e il Barcellona. Prima di cominciare la preparazione Caroline ha anche partecipato ad un’esibizione a Minsk assieme ad una delle sue amiche del cuore, Vika Azarenka, inutile dire che l’evento è stato salutato da entrambe con enorme entusiasmo ed un’ulteriore occasione per passare un po’ di tempo assieme.

A proposito di Vika. A differenza di molte colleghe la bielorussa è attivissima su Twitter: continua a postare foto su foto, tra cui un’immagine di un match di hockey a cui ha assistito e un’istantanea mentre se ne andava in giro in auto per la città, che ritrae un’auto decapottata con un albero di Natale enorme. Inoltre ha fatto conoscere a tutti i suoi fans un nuovo animaletto domestico: una tartaruga, anche se a dire il vero pare sia stata solo una breve visita. Ma una tennista non può mai staccarsi completamente dal suo sport, infatti, dopo essersi complimentata con i giocatori serbi per la vittoria in Davis, si è lasciata andare ad un giudizio molto tecnico: “i giocatori della Serbia dovrebbero tenere sempre questo taglio di capelli!” riferendosi alla rasatura post-vittoria di Djokovic & Co.
Uno spirito serbo da far invida. Anche Anne Keothavong si è unita ai complimenti alla Serbia con un po’ di malinconia: “Non sarebbe fantastico se ogni tennista mostrasse la stessa passione+desiderio nel rappresentare la propria nazione come hanno fatto i ragazzi serbi?”

E la Sharapova che fa? Fresca di fidanzamento, la siberiana vuole rimettere insieme anche i cocci del suo tennis, partendo dall’assumere un secondo coach. Masha ha poi sfidato domenica la connazionale Zvonareva in un’esibizione a Monterrey, superandola per 61 75. Insomma, per le connazionali nessuna pietà nemmeno in esibizione...ma forse è il caso che se le tenga buone se vuol essere ben accolta il prossimo febbraio in Fed Cup.

Vera tra vittoria e sconfitta. Nonostante la sconfitta però, Vera si è detta entusiasta dell’esibizione. Prima di questo match, la russa si è allenata ad Amsterdan, non senza passare un po’ di tempo visitando la città. Il 3 dicembre poi anche dalla sua pagina sono arrivate frasi di giubilo per l’assegnazione dei mondiali di calcio alla Russia nel 2018.

avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 1:51 am




Intervista con Daniela Hantuchova

ovvero...quanto poco conosce di cio' che la circonda Wink


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 2:01 am




Caroline Wozniacki



ha confermato attraverso il suo sito ufficiale che sara' presente al torneo WTA in programma dal 9 al 15 gen 2011, in preparazione agli AO.



Sempre dal suo sito su Twitter, Caroline dice che si gode il panorama dalla sua "bicocca"...




(official pics by CW site on Twitter)


Oltre a Caro hanno confermato la loro presenza anche Ivanovic e Stosur


Ultima modifica di errex2008 il Ven Dic 10, 2010 4:32 am, modificato 1 volta
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 2:27 am





Serena Williams





Il 14 dicembre Serena, James Cameron, Barbra Streisand, Betty White ed altri californiani verranno premiati ed inseriti nella California Hall of Fame,




istituzione creata dallo Stato USA per premiare i Californiani che “hanno influenzato lo stato, la nazione ed il mondo”.

L' istituzione Californiana non va confusa con la International Tennis Hall of Fame ( ente no-profit fondato nel 1954 da James Van Alen a Newport), sorta invece con lo scopo di onorare personaggi che hanno primeggiato e contribuito a fare la storia del tennis nel mondo
Tra i 218 "famosi", gli unici italiani sono Nicola Pietrangeli e Gianni Clerici.
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 2:38 am




da Eurosport (n.d.r.)


Martina Navratilova
Sospende Scalata Kilimangjaro per malore


La leggenda del tennis femminile Martina Navratilova






ha sospeso il suo primo tentativo di scalare il Kilimanjaro in Tanzania dopo un malore sopraggiunto nel quarto giorno della salita.
L'ex tennista e' stata subito assistita dal team di supporto che l'accompagnava e poi portata nel vicino Kilimanjaro Christian Medical Center per alcuni accertamenti.
Lo ha comunicato la Laureus Sport for Good Foundation, associazione benefica per i bambini di tutto il mondo, per la quale la campionessa sta tentando questa scalata. "Era di buon umore, quando ha lasciato il campo a Horombo, ma delusa di dover lasciare la montagna", spiegano dall'associazione.
La Navratilova era insieme ad un team di 27 alpinisti e stava scalando la piu' alta montagna del continente africano.
Il gruppo aveva raggiunto quota 4500, il punto piu' alto della salita finora, dopo aver fatto fronte a condizioni meteo difficili con bufere di neve e nebbia nel corso degli ultimi giorni.
La salita e' iniziata il 6 dicembre si dovrebbe concludere con il raggiungimento della vetta l'11 dicembre.
Il resto del team sta, infatti, continuando la scalata.




Ultima modifica di errex2008 il Ven Dic 10, 2010 11:08 pm, modificato 1 volta
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 8:06 pm




Francesca ... Ambrogino d' oro 2010

Il 7 dicembre Letizia Moratti ha conferito a Francesca Schiavone l' Ambrogino d' Oro





"Quando Francesca ha vinto il Roland Garros






l'ho subito chiamata per invitarla a ricevere il premio - ha detto la Moratti -La tenacia e i sacrifici che le hanno permesso di arrivare così in alto ne fanno un’ambasciatrice di Milano nel mondo".

Francesca ha dichiarato di essere "molto emozionata e orgogliosa" e ha regalato una racchetta alla Moratti: "E’ una mia estensione, lo strumento con cui esprimo tutta me stessa".



Ultima modifica di errex2008 il Sab Dic 11, 2010 9:04 pm, modificato 1 volta
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 10:39 pm




qualche immagine (... specie per quell' assatanato di foofv Wink )





avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  errex il Ven Dic 10, 2010 10:56 pm




Kim e Yanina
Esibizione al Palasport di Anversa - ( 9 dicembre)


Yanina Wickmayer




ha battuto Francesca Schiavone 75 - 64


Kim Clijsters



ha vinto il match contro Justine Henin 61 / 36 / 10-5



Ultima modifica di errex2008 il Sab Dic 11, 2010 3:06 am, modificato 2 volte
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: WTA News 2010

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum