Davis Cup 2012 - World Group

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  errex il Lun Nov 21, 2011 3:43 am



Effettuati i sorteggi - per l'Italia sfida in Repubblica Ceca

OTTAVI DI FINALE

Spagna - Kazakistan
Austria - Russia
Canada - Francia
Svizzera - USA
Rep. Ceca - Italia
Serbia - Svezia
Giappone - Croazia
Germania - Argentina



L'urna di Bangkok ha sorriso solo in parte all'Italia, dato che se è vero che sono state scongiurate le pericolosissime Serbia, Argentina e Spagna (le ultime due tra l'altro in trasferta) è altrettanto vero che pescare la Repubblica Ceca non è stato certo l'ideale. L'Italia di Corrado Barazzutti sarà infatti chiamata nel febbraio 2012 a volare in terra ceca per disputare un primo turno insidiosissimo. I nostri avversari, che sceglieranno al 99% di giocare sul veloce, potranno infatti contare su due singolaristi di spessore quali Tomas Berdych e Radek Stepanek.

Sicuramente peggio è andata al Kazakistan, che si troverà al primo ostacolo la Spagna di Nadal e fuori casa, mentre Roger Federer e la sua Svizzera cercherà il riscatto dopo il 2011 deludente contro gli Stati Uniti, in un match che si prospetta interessantissimo. Tutto sommato bene è andata anche all'Argentina, attesa dalla Germania, e alla Francia, che volerà in Canada.

Per la Serbia di Novak Djokovic ci sarà invece la Svezia del solo Robin Soderling. Sicuramente poco interessante il confronto tra Giappone e Croazia.
da TWI (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  errex il Lun Nov 21, 2011 3:44 am




Repubblica Ceca Vs Italia

Poteva mancare un "breve " commento del mitico Ubaldo Scanagatta?


Non è andato benissimo il sorteggio di Coppa Davis. La Repubblica Ceca è una squadra tosta ovunque, ma soprattutto in casa. Finalista due anni fa, semifinalista l’anno scorso, la squadra di Tomas Berdych n.9 del mondo e di Radek Stepanek n.25 partirà certo favorita nei confronti degli azzurri il cui n.1 Fabio Fognini è oggi n.39.
In Cechia, Paese di grandi tradizioni tennistiche, in particolare dagli anni 50 in poi, Drobny, Kodes, Lendl, Mecir (che era slovacco ma la Cecoslovacchia comprendeva anche la Slovacchia), Korda e ora Berdych (che pur avendo disputato una finale a Wimbledon non ha però raggiunto ancora i risultati dei suoi illustri predecessori, sarà durissimo prevalere.
L’ultima volta che ci abbiamo giocato fu a Napoli, 1995, quando Gaudenzi e soci vinsero 4-1 nonostante il passo falso iniziale dello stesso Gaudenzi superato da Vacek in 4 set. Furlan battè poi Dosedel (ma dopo aver perso il primo set e tremammo), poi Brandi e Pescosolido vinsero un doppio per nulla scontato contro due specialisti, Damm e Suk 6-2,1-6,7-6,7-6, e Gaudenzi conquistò il punto decisivo su Dosedel 6-3,6-2,4-6,6-2. Quell’anno poi perdemmo a Palermo dagli Stati Uniti che schierarono una coppiuccia di assi: Sampras e Agassi, nientemeno.
Meglio se si vince in Cechia, ovviamente, ma l’obiettivo primario vista la difficoltà a risalire la corrente una volta che si precipita in basso è restare nel World Group.
Insomma se non si riuscisse a battere la squadra di Berdych e Stepanek (meno male che quest’ultimo sembra essersi un po’ arrugginito, gravato anche da problemi personali…si è già separato da Nicole Vaidisova, sposata pochissimo tempo fa...e anche Berdych non sta più con la Safarova...) sarà importante vedere con chi disputeremmo lo spareggio per non retrocedere.
Le riserve dei due big non sono formidabili: si parla di Hajek, di Minar, del doppista Dlouhy. Io ho visto fra gli junior diversi giocatori molto interessanti, ma non credo che saranno competitivi a febbraio, dall'11 al 13, quindi i cechi dovranno fare affidamento sui due soliiti leader.
Le mie squadre favorite per il passaggio ai quarti sono Spagna, Russia, Francia, Svizzera, Repubblica Ceca, Serbia, Croazia e Argentina, quindi a settembre è probabile che insieme alle emergenti dalle zone inferiori squadre come Kazahstan, Austria, Canada, Usa, Svezia, Giappone e Germania (per menzionare soltanto le probabili otto), saranno in linea di massima battibili, o perché le affronteremo in casa o perché non hanno giocatori trascendentali.
Direi che l’aspetto più positivo del sorteggio, certamente negativo come primo round, sia questo. Lo dico a caldo, il sorteggio si è concluso da dieci minuti.
Qui seguiranno a breve altre considerazioni più ragionate. Internet non dà tempo…

Il ricordo più brutto di Cecoslovacchia-Italia ( i cui precedenti ci vedono indietro 7-3, con la Repubblica Ceca, ancora non Repubblica in verità, che conduceva 6-1 il bilancio dei confronti diretti quando finalmente nel '79 a Roma riuscimmo a batterla per la seconda volta) è la finale di Davis del 1980 a Praga. Come dimenticare i furti dell’ineffabile signor Antony Bubenik, arbitro prezzolato che rubò tutto il rubabile agli azzurri e la cui performance _ in tempi in cui l’Occhio di Falco era di là da venire _ ebbe il merito di persuadere l’ITF a mandare una triade di arbitri stranieri per ogni incontro a partire dal 1981?
L’Italia che aveva battuto l’Australia dei due Mac, McNamara e McNamee, nella semifinale di Roma (3-1 prima della sconfitta a risultato acquisito di Barazzutti con Frawley, dopo che in prima giornata Corrado aveva perso anche da McNamara, mentre Adriano aveva superato McNamee e Bertolucci-Panatta avevano sconfitto i campioni di Wimbledon al termine di una straordinaria partita, 2-6,9-7,9-7,2-6,6-4) puntava sui due singolari contro Smid e sul doppio per conquistare i tre puntie la seconda Coppa Davis della sua storia.

Pietrangeli ha ricordato in tv che i rapporti fra Panatta e Bertolucci da una parte e Barazzutti e Zugarelli dall'altra non erano idilliaci, "non si parlavano quasi", eppure quella squadra senza essere "un gruppo affiatato come si dice sia invece quella attuale orfana di Seppi" disputò quattro finali in cinque anni.

Nel singolare d’apertura Panatta, vinti i primi due set 6-3,6-3 contro Smid, si fece rimontare e in un clima incandescente perse 3 set di fila (6-3,6-4,6-4) mentre sugli spalti ne accadevano di tutti i colori. Un tifoso italiano inferocito per i furti perpetrati indefessamente dal signor Bubenik protestò platealmente e fu portato via dalla polizia. Panatta si rifiutò di proseguire il match fino a che l’appassionato non fu rilasciato. Insomma un casino bestiale.
Che si procrastinò anche il giorno dopo _ Lendl aveva dominato nel secondo singolare, dopo un set d’assaggio, un Barazzutti troppo inferiore, 4-6,6-1,6-1,6-2 _ quando Panatta e Bertolucci subirono un’altra rimonta, stavolta di due set a uno: 3-6,6-3,3-6,6-3,6-4. Il 3-0 rese inutili gli ultimi due singolari al meglio dei tre set giocati da Barazzutti e Ocleppo. Il primo vinse con Smid, il secondo perse con Lendl, ma i rimpianti per i due punti malament persi nelle prime due giornate furono tantissimi.
L’anno prima, a Roma, l’Italia aveva battuto 4-1 la Cecoslovacchia di un ancora imberbe Lendl (19 anni), nonostante il brutto avvio causato dalla sconfitta di Barazzutti con Smid, 7-5 al quinto. Panatta aveva dominato Lendl addirittura con un doppio umiliante 6-0 nel terzo e nel quarto set (6-4,1-6,6-0,6-0), Adriano e Paolo Bertolucci avevano sconfitto una coppia ceka male assortita Kodes e Smid e poi anche Barazzutti aveva battuto Lendl, 7-5 al quinto per lui stavolta.
Tornando a ritroso nel tempo, nel ’73 Barazzutti aveva colto a Praga uno degli exploit più importanti della sua carriera di fresco Davisman…..
Quell’anno a Wimbledon i tennisti professionisti di tutto il mondo, tranne quelli dell’Est europeo e comunista (Kodes, Metreveli, Nastase che non potevano dichiararsi professionisti anche se lo erano più di altri), boicottarono il torneo per solidarietà a Nikki Pilic, squalificato dalla federtennis jugoslava perché non aveva voluto giocare la Coppa Davis. In quei giorni in cui in pratica nasceva l’ATP, anche Panatta e Bertolucci avevano manifestato la solidarietà a Pilic. Per tutta risposla la FIT li aveva squalificati. Così in Davis sia contro la Spagna a Torino, 3-2, sia a Praga, i singolari li giocarono Barazzutti e Zugarelli. E Corrado battè a Praga il vincitore di quell’edizione monca di Wimbledon, Jan Kodes: 7-5,3-6,6-4,6-2. Un grandissimo risultato, cui però seguirono 4 sconfitte degli azzurri, inclusa quella del doppio giocato da Marzano e Maioli (sì, l’attuale titolare ed ammnistratore delegato dell’Australian-L’Alpina).
(segue ancora )

Il commento di Barazzutti (ripreso dal sito Fit): “Affronteremo avversari che possono contare su ottimi giocatori, a partire da Berdych, un top ten. Ma noi anche in Cile abbiamo dimostrato di essere un team vero, di aver raggiunto la consapevolezza di essere forti. Siamo una squadra difficile per qualunque avversario. Andremo in Repubblica Ceca con giocatori maturati che hanno preso coscienza di potersi esprimere bene su tutte le superfici. Penso a Starace, un vero uomo Davis, a Fognini e Bolelli che hanno ancora grandi margini di miglioramento. E in più possiamo disporre di due delle coppie più forti del mondo in doppio. Insomma ora abbiamo tante opzioni tutte competitive. Sarà una trasferta molto dura, ma noi in Repubblica Ceca andremo per vincere. Sicuramente non partiamo battuti, poi se i nostri avversari saranno più bravi allora avranno meritato di superare il turno”.
1995, Napoli (terra), 1° turno World Group
ITALIA b. Repubblica Ceca 4-1
Vacek b. Gaudenzi 76 64 16 76
Furlan b. Dosedel 46 76 64 64
Brandi/Pescosolido b. Damm/Suk 62 16 76 76
Gaudenzi b. Dosedel 63 62 46 62
Furlan b. Vacek 36 76 62

1980, Praga (veloce indoor), Finale World Group
Cecoslovacchia b. ITALIA 4-1
Smid b. A.Panatta 36 36 63 64 64
Lendl b. Barazzutti 46 61 61 62
Lendl/Smid b. Bertolucci/A.Panatta 36 63 36 63 64
Barazzutti b. Smid 36 63 62
Lendl b. Ocleppo 63 63

1979, Roma (terra), 1° turno inter-zona
ITALIA b. Cecoslovacchia 4-1
Smid b. Barazzutti 61 36 61 36 75
A.Panatta b. Lendl 64 16 60 60
Bertolucci/A.Panatta b. Kodes/Smid 6-8 62 61 62
Barazzutti b. Lendl 46 61 62 36 75
A.Panatta b. Smid 63 62

1973, Praga (terra), Europa-Zona B finale
Cecoslovacchia b. ITALIA 4-1
Barazzutti b. Kodes 75 36 64 62
Hrebec b. Zugarelli 12-10 61 61
Kodes/Pala b. Maioli/Marzano 62 8-6 64
Kodes b. Zugarelli 61 63 06 62
Hrebec b. Barazzutti 9-7 61 64

1970, Torino (terra), Europa-Zona B 1° turno
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Kodes b. Di Domenico 63 16 36 64 64
A.Panatta b. Kukal 8-6 63 63
Di Domenico/A.Panatta b. Kodes/Kukal 64 26 62 36 63
Kukal b. Di Domenico 7-9 64 75 9-7
Kodes b. A.Panatta 64 62 62

1965, Praga (terra), Europa quarti
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Holecek b. Merlo 64 57 8-6 61
Pietrangeli b. Javorsky 63 64 26 64
Holecek/Javorsky b. Pietrangeli/Tacchini 26 64 75 64
Javorsky b. Merlo 16 64 8-6 63
Pietrangeli b. Holecek 62 62 62

1948, Milano (terra), Europa semifinali
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
Drobny b. Cucelli 63 36 62 63
Cernik b. Del Brello 62 64 7-9 63
Cucelli/Del Bello b. Cernik/Drobny 61 8-6 62
Drobny b. Del Bello 11-9 63 62
Cucelli b. Cernik 62 26 63

1934, Milano (terra), Europa semifinali
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-2
de Stefani b. Hecht 63 75 16 62
Menzel b. Rado 61 62 10-8
Menzel/Marsalek b. Quintavalle/Rado 6863 60 64
de Stefani b. Menzel 06 75 62 57 63
Hecht b. Rado 62 86 62

1931, Praga, Europa quarti
Cecoslovacchia b. ITALIA 3-0
Hecht b. de Stefani 64 75 36 86
Menze b. de Morpurgo 63 63 46 62
Menzel/Marsalek b. de Morpurgo/Del Bono 63 64 61

1928, Milano (terra), Europa finale
ITALIA b. Cecoslovacchia 3-2
de Morpurgo b. Macenauer 63 63 64
Kozeluh b. Gaslini 61 97 36 64
Kozeluh/Macenauer b. De Morpurgo/Gaslini 62 63 61
de Morpurgo b. Hunter 64 68 63 36 63
Gaslini b. Macenauer 06 64 64 63

Fonte UBITennis (n.d.r.)
avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  errex il Mar Dic 06, 2011 3:37 am





Il ritorno dell' Italia
Rafa non ci sarà. Sarà l'anno di Roger?

Mandata in archivio l’edizione 2011 della Coppa Davis, diamo una rapida occhiata a quello che conterrà l’Insalatiera nel 2012. Ovviamente la novità principale, per quel che ci riguarda, è rappresentata dalla presenza dell’Italia.
Avversaria del team di Corrado Barazzutti, sarà la Repubblica ceca di Tomas Berdych e Radek Stepanek. Non un sorteggio fortunato, anche perché saremo costretti a giocarci le nostre chance sul veloce di Ostrava, la stessa località che ospitò la finale del 1980, vinta dall’allora Cecoslovacchia per 4-1 tra mille polemiche. Anche nel computo dei precedenti l’Italia è sotto per 7-3, ma ha vinto l’ultimo confronto diretto a Napoli, nel 1995, per 4-1.

La presenza in calendario del torneo olimpico, ha comportato una piccola rivoluzione in calendario. Il primo turno di Davis, infatti, verrà anticipato al secondo weekend di febbraio (10-12 febbraio). Si giocherà a 10 giorni di distanza dalla finale degli Australian Open e alcune squadre dovranno rinunciare, loro malgrado, ad alcune punte di diamante.
Il primo pensiero va alla Spagna che ospiterà il Kazakhstan e che sa già di non poter contare sul suo numero 1, Rafael Nadal e su David Ferrer. Sono stati loro stessi ad annunciarlo al termine della finale vinta con l’Argentina.
Dopo il Kazakhstan, alle “Furie Rosse” toccherebbe la vincente della sfida tra Austria e Russia, due compagini estremamente alla portata del team capitanato da Albert Costa, per quanto costituito da seconde linee.
Sempre nella parte alta, è sito il “tie” più affascinante di questo primo turno, quello che vedrà di fronte Svizzera e Usa, nella riedizione della finale 1992.
È ipotizzabile, oltre che auspicabile, che Federer ci sia, visto che l’incontro si disputerà tra le mura amiche. La trasferta australiana dello scorso settembre potrebbe rappresentare un’inversione di tendenza, ed il segnale di un nuovo amore nei confronti di quell’Insalatiera che Roger non ha mai inseguito per davvero nel corso della sua luminosa carriera. E chissà che l’assenza del suo acerrimo rivale, Rafael Nadal, non persuada Federer a provarci sul serio.
La vincente della sfida tra Svizzera e Stati Uniti se la vedrà verosimilmente con la Francia che andrà a far visita al Canada di Raonic e Pospisil, alla quarta presenza nel World Group nell’era moderna.

La parte bassa del tabellone, oltre al match tra Italia e Repubblica Ceca, prevede la presenza di due corazzate quali Serbia e Argentina. Il team capitanato da Nole Djokovic se la vedrà al primo turno con la Svezia, già massacrata lo scorso luglio nei quarti di finale (in quell’occasione era assente Robin Soderling), prima di affrontare la vincente del match che vedrà impegnati gli azzurri.
La squadra argentina ripartirà di buzzo buono a caccia di quella insalatiera sfuggitale per un soffio anche quest’anno, affrontando fuori casa la Germania, in un incontro ricco di insidie, prima di vedersela nei quarti con la Croazia, che non dovrebbe faticare a imporsi sul Giappone di Kei Nishikori.
FITNews (n.d.r.)


avatar
errex
Communications

Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 11.07.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  qwerty il Lun Feb 13, 2012 6:19 am



DAY 1

SPAGNA - KAZAKISTAN (2 - 0)

J Ferrero (Spa) d I Kukuskhin (Kaz) 61 46 76(2) 46 64
N Almagro (Spa) d A Golubev (Kaz) 63 46 61 61

AUSTRIA - RUSSIA (2 - 0)

J Melzer (Aut) d I Kunitsyn (Rus) 62 67(3) 64 36 61
A Haider-Maurer (Aut) d A Bogomolov (Rus) 61 64 67(1) 62

CANADA - FRANCIA (1 -1)

J Tsonga (Fra) d V Pospisil (Can) 61 63 63
M Raonic (Can) d J Benneteau (Fra) 62 64 75

SVIZZERA - USA (0 - 2)

M Fish (Usa) d S Wawrinka (Sui) 62 46 46 61 97
J Isner (Usa) d R Federer (Sui) 46 63 76(4) 62

R CECA - ITALIA (2 - 0)

R Stepanek (Cze) d A Seppi (ITA) 46 64 63 36 63
T Berdych (Cze) d S Bolelli (ITA) 63 46 75 62

SERBIA - SVEZIA (2 - 0)

J Tipsarevic (Srb) d F Prpic (Swe) 63 63 64
V Troicki (Srb) d M Ryderstedt (Swe) 64 63 57 63

GIAPPONE - CROAZIA (1 - 1)

G Soeda (Jap) d I Dodig (Cro) 67(3) 36 64 63 75
I Karlovic (Cro) d K Nishikori (Jap) 64 64 63

GERMANIA - ARGENTINA (0 - 2)

J Monaco (Arg) d P Petzschner (Ger) 63 63 63
D Nalbandian (Arg) d F Mayer (Ger) 26 60 61 76(5)
avatar
qwerty

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 21
Località : Viareggio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  qwerty il Lun Feb 13, 2012 6:21 am



DAY 2

SPAGAN - KAZAKISTAN (3 - 0)

M Granollers/ M Lopez (Spa) d E Korolev/ Y Schukin (Kaz) 62 63 61

AUSTRIA - RUSSIA (2 - 1)

N Davydenko/ M Youzhny (Rus) d A Peya/ O Marach (Aut) 76(1) 67(7) 75 36 64

SVIZZERA - USA (0 - 3)

M Bryan/ M Fish (Usa) d R Federer/ S Wawrinka (Sui) 46 63 63 63

R CECA - ITALIA (3 - 0)

T Berdych/ R Stepanek (Cze) d D Bracciali/ P Starace (ITA) 63 64 62

SERBIA - SVEZIA (2 - 1)

J Brunstorm/ R Lindstedt (Swe) d J Tipsarevic/ N Zimonic (Srb) 36 63 76(4) 67(3) 10-8

GIAPPONE - CROAZIA (1 - 2)

I Dodig/ I Karlovic (Cro) d T Ito/ Y Sugita (Jap) 64 64 36 63

GERMANIA - ARGENTINA (0 - 3)

D Nalbandian/ E Schwank (Arg) d T Haas/ P Petzschner (Ger) 36 46 64 63 64

CANADA - FRANCIA (1 - 2)

J Benneteau/ M Llodra (Fra) d D Nestor/ M Raonic (Can) 76(1) 76(2) 63


QUALIFICATE: Spagna, Usa, Repubblica Ceca, Argentina

AGLI SPAREGGI: Kazakistan, Svizzera, ITALIA, Germania
avatar
qwerty

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 21
Località : Viareggio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  qwerty il Lun Feb 13, 2012 6:23 am



DAY 3

SPAGNA - KAZAKISTAN (5 - 0)

N Almagro (Spa) d E Korolev (Kaz) 63 64
M Granollers (Spa) d A Golubev (Kaz) 63 67(2) 63

AUSTRIA - RUSSIA (3 - 2)

J Melzer (Aut) d A Bogomolov (Rus) 62 64 61
I Kunitsyn (Kaz) d A Haider-Maurer (Aut) 64 46 76(4)

SVIZZERA - USA (0 - 5)

R Harrison (Usa) d M Lammer (Sui) 76(0) 76(4)
J Isner (Usa) d M Chiudinelli (Sui) 63 64

R CECA - ITALIA (4 - 1)

L Rosol (Cze) d A Seppi (ITA) 46 63 64
S Bolelli (ITA) d F Cermak (Cze) 64 64

SERBIA - SVEZIA (4 - 1)

J Tipsarevic (Srb) d M Ryderstedt (Swe) 62 76(5) 75
D Lajovic (Srb) d F Prpic (Swe) 64 64

GIAPPONE - CROAZIA (2 - 3)

K Nishikori (Jap) d I Dodig (Cro) 75 76(4) 63
I Karlovic (Cro) d G Soeda (Jap) 76(4) 61 64

GERMANIA - ARGENTINA (1 - 4)

J Chela (Arg) d F Mayer (Ger) 75 75
C Stebe (Ger) d E Schwank (Arg) 76(1) 75

CANADA - FRANCIA (1 - 4)

J Tsonga (Fra) d F Dancevic (Can) 64 64 61
G Monfils (Fra) d V Pospisil (Can) 64 64


QUALIFICATE: Spagna, Austria, Usa, Repubblica Ceca, Serbia, Croazia, Argentina, Francia

AI PLAYOFF: Kazakistan, Russia, Svizzera, ITALIA, Svezia, Giappone, Germania, Canada
avatar
qwerty

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 21
Località : Viareggio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Davis Cup 2012 - World Group

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum